sesso  
 
Utente 415XXX
Buongiorno,
In passato ho sempre fatto uso di preservativo, ma essendo circonciso, il piacere che provavo è stato sempre ridotto.

Con la ragazza con cui mi frequento ho avuto rapporti senza preservativo, facendo attenzione a concludere sempre fuori.
Mi sono reso conto che il preservativo mi toglie davvero tanta sensibilità, tanto che preferirei eliminarlo completamente.
La mia paura è il rischio di gravidanza.
Per quanto il preservativo è sicuro al 98 % (indice di Pearl), a me è capitato più di una volta che si rompesse, oltre al fatto che indossandolo mi porta continui problemi di erezione e scarsa sensibilità. Ne ho provati molti, differenti, ma con scarsi risultati.

La mia idea è stata quindi quella di adottare il coito interrotto nei giorni con basso tasso di infertilità e il preservativo i giorni con tasso alto.
Il coito interrotto lo userei solo nei 3-4 giorni prima e dopo il ciclo e praticandolo in maniera corretta (fare molta attenzione, urinare dopo i rapporti e concludere tramite masturbazione).

Per cui vorrei chiedervi cosa ne pensate di questi metodi basati sui giorni fertili (Ogino-Knaus, sindotermico, Billings) o alternativamente se esiste qualche metodo anti-concezionale adatto a me o alla mia ragazza, considerando che purtroppo lei non può assumere la pillola.

Buona domenica
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ancorchè non totalmente sicuro, il coito interrotto, se ben praticato ,con il supporto della valutazione dei giorni fertili della partner ed eiaculazione extravaginale,garantisce una discreta tranquillità contraccettiva.Ha mai eseguito uno spermiogramma?Cordialità.