Utente 886XXX
Gentile Dottore,
La contatto per avere un'informazione.Sono una ragazza di 27 anni e da qualche giorno sto praticando sport (alleamento cardiovascolare) e noto che il mio battito cardiaco a volte raggiunge anche i 180 b/m. Ogni volta che ho fatto un elettrocardiogramma i risultati sono usciti sempre un po' sballati in quanto entravo in stanza avendo già un battito cardiaco accellerato causato da agitazione per la visita. A scanso di equivoci, però, ho fatto anche delle analisi del sangue e tutti i valori sono sempre stati nella norma. Lei cosa può dirmi in merito? Può essere cauato da ansia?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la frequenza cardiaca è uno dei parametri vitali che ben si correlano all'attività fisica di un soggetto e in particolar modo al suo stato di allenamento.
Mi spiego: è normale che in un soggetto non allenato, ai primi allenamenti la frequenza cardiaca raggiunga facilmente quella massimale (che nel suo caso è fissata a 193bpm) per poi gradualmente ridursi con la costanza dei successivi allenamenti. Pertanto, siccome l'attività cardiaca è inoltre strettamente correlata anche allo stato ansioso/emotivo dell'organismo, il fenomeno da lei riferito rientra nella pura normalità.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr. Martino per la Sua cortese risposta.
Vedrò come si evolverà la situazione.

Cordiali saluti.