Utente 248XXX

Buongiorno
lo scorso novembre ho subito una mastectomia per carcinoma mammario. Di seguito l'istologico ed il piano di cura:

Diagnosi istopatologica
Carcinoma duttale ben differenziato, multifocale, con estesainvasione vascolare peritumorale e ridotta
componente intraduttale di tipo solido, esteso afibroadenomi
Cavo ascellare di destra: metastasi linfonodali di carcinoma ai 2 linfonodi sentinella.Istiocitosi dei seni nei
rimanenti 16 linfonodi esaminati.
rpT2(m) (3.4 cm) rpN1a (2 / 18) M X G 1 Invasione vascolare: estesa
ER 95% PgR 95% KI-67 17% cerbB2 assenza

Piano di Cura post dimissione
Come prima opzione, trattamento chemioterapico secondo schema EC (o AC) per 4 cicli associato a LHRHanalogo
(Zoladex 3. 6 mg 1 fl sottocute ogni 28gg; in alternativa, Enantone fl 3. 75 mg 1 fl intramuscolare
ogni28gg o Decapeptyl fl 3. 75 mg 1 fl intramuscolare ogni 28gg) per 5 anni da iniziare in concomitanza
alla chemioterapia (prosieguo per tutta la durata del trattamento con exemestane) e seguito da exemestane
1cp/die per 5 anni. Ridiscutere durata del trattamento endocrino dopo i primi 5 anni.

Ho eseguito le terapie in un ospedale vicino a casa (e non nell'ospedale in cui sono stata operata).
Su consiglio dell'oncologa di questo ospedale, oltre alle 4 EC, ho eseguito anche 12 settimanali di Taxolo, che ora ho concluso.

Da una settimana circa ho iniziato la cura ormonale: il decapeptyl lo facevo già da qualche mese, mentre da una settimana ho iniziato la compressa quotidiana.

E quì sorge il mio dubbio: l'oncologa che mi ha seguito durante le terapie (e a cui avevo consegnato la lettera di dimissione dell'ospedale in cui sono stata operata) mi ha prescritto Tamoxifene. Mentre sulla lettera di dimissione viene indicato Exemestane.

Ho sbirciato in Internet e mi sembrano cose diverse....
Sto cercando di contattare i due ospedali per capire, nel frattempo vorrei chiedere anche la vostra opinione.

Grazie per l'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cerchi per prima cosa di chiarire

"E quì sorge il mio dubbio: l'oncologa che mi ha seguito durante le terapie (e a cui avevo consegnato la lettera di dimissione dell'ospedale in cui sono stata operata) mi ha prescritto Tamoxifene. Mentre sulla lettera di dimissione viene indicato Exemestane."

Altro consiglio e' quello di...lasciar perdere Internet (^___^)

Per un approfondimento a risposte multiple (altri colleghi oncologi) dopo aver chiarito il problema della prescrizione corretta se lo desidera potrebbe ripostare questa richiesta sul mio blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO.

http://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-746.html

si presenti con un nome (anche fasullo se non se la sente di allegare quello vero)

Potra' poi ridiscutere su eventuali effetti collaterali delle terapie perche' soprattutto noi ci occupiamo della seconda e piu' grave malattia : la PAURA

http://www.medicitalia.it/news/senologia/6986-blogterapia-ragazze-fuoridiseno-rfs-bilancio-anniversario.html

Tanti saluti
Salvo Catania