Utente 374XXX
Salve,

sono una ragazza di 24 anni, due anni fa sono stata operata alla mano sinistra per una cisti sinoviale che premeva sul tendine. Circa 3 mesi dopo l'intervento ho iniziato ad accusare dolore al polso, ho fatto nel corso di questi due anni diverse ecografie che evidenziavano sempre una tenosinovite diventata ormai cronica, a detta del medico. A settembre 2016 mi hanno dato un tutore da portare per due mesi, poi ho fatto un'infiltrazione di cortisone a novembre (la terza nell'arco di due anni). Essendo che il dolore persisteva ho rifatto un'altra ecografia che evidenziava sempre un'infiammazione quindi a marzo il medico mi ha prescritto di nuovo il tutore e 20 sedute di fisioterapia. Nonostante ciò non ho risolto nulla. Ad aprile sono riandata dal chirurgo della mano che mi ha detto di non togliere il tutore e di fare la risonanza.
E' da marzo che porto il tutore e questo è risultato della risonanza :

Falda fluida circonda il tratto terminale del tendine del muscolo flessore radiale del carpo da sinovite. Non si evidenziano ulteriori alterazioni dei tendini flessori ed estensori in particolare del tendine del muscolo brachio-radiale. Spessore del nervo mediano regolare limitatamente all'assenza di comparativa. Omogeneo il segnale della cartilagine triangolare. Falda fluida origina dall'articolazione carpo-metacarpale del I dito dove si evidenzia un'apparente sublussazione laterale dell'osso metacarpale rispetto al versante articolare del trapezio in assenza attuale di erosioni della corticale articolare. L'assenza di comparativa non permette una migliore valutazione. Iniziale irregolarità della corticale del versante metacarpale in assenza di edema dell'osso subcondrale. Si consiglia valutazione specialistica. Non alterazioni del segnale dei restanti tratti ossei in esame con rapporti articolari conservati.

Quello che vorrei sapere è se quindi il dolore che ho ormai da molto tempo proviene dalla sublussazione?
Sarà necessario rioperare? Premetto che io attualmente non riesco a fare nulla con la mano, credo di avere un 40 percento al massimo di mobilità.

Vi ringrazio per l'eventuale risposta.
[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
16% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Buongiorno cara,
da quanto si può evincere dal referto della RMN sembra esserci un’instabilità dell’articolazione trapezio-metacarpale, che si trova alla base del pollice. Questo è confermato anche dalla tendinite che lei presenta al flessore radiale del carpo, che spesso si associa a questa condizione. Ovviamente è necessaria una visita del chirurgo della mano che esegue dei test specifici per approfondire la sua condizione clinica e valutare la sede precisa del dolore e l’eventuale instabilità dell’articolazione.
Nel frattempo le consiglio di eseguire una radiografia standard della mano bilaterale (destra e sinistra).
Ci faccia sapere,
Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la sua tempestiva risposta. Il chirurgo mi ha dato appuntamento giovedì, vedremo cosa mi dice.

Buona serata
[#3] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
16% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Bene, ci tenga aggiornati.
Buona serata anche a lei.
[#4] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2015
Salve,

questa mattina sono andata dal mio chirurgo che mi ha detto che il problema è la tendinite e che deve operare per fare una pulizia al tendine. Per quanto riguarda la sublussazione mi ha detto che farà delle infiltrazioni di acido ialuronico.
La visita è durata circa 5 minuti e nn mi ha dato nemmeno l'opportunità di fare qualche domanda.

Secondo lei è quella l'operazione che bisogna fare? é da due anni che ho dolore e non ho più la mobilità completa della mano, vorrei solo risolvere e accertarmi che il suo approccio sia giusto.

La ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
16% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Buonasera,
come le dicevo le consiglio di eseguire una radiografia della mani per valutare l'articolazione trapezio-metacarpale. L’acido ialuronico è indicato se ci sono delle alterazioni artrosiche dell’articolazione.
Ci tenga aggiornati.
Saluti.