Utente 454XXX
Gentilissimi Dottori,
vi scrivevo per sottoporre alla vostra attenzione il seguente consulto.

Il 19 giugno scorso ho effettuato - dopo visita dermatologica - un intervento di DTC per l'escissione di una verruca plantare in corrispondenza del tallone. Operazione abbastanza invasiva (poco meno di metà tallone è stato interessato).

Dopo una cura a base di antibiotico ho iniziato a bendare la ferita utilizzando anche connettivina.
Tuttavia spesso mi sono ancora delle perdite di sangue e ancora non inizia la cicatrizzazione del tessuto.

Sapreste darmi dei consigli, anche a livello di medicazione, per cercare di avere una guarigione il più veloce possibile.
E nel caso, utilizzereste le cc.dd. medicazioni avanzate? Da ora?

Grazie e buon lavoro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Purtoppo Sono cose che debbono essere stabilite in sede direttamente col suo Dermatologo: da qui non possiamo dare indicazioni senza conoscere il suo caso.
Il mio consiglio è di temere la zona ben asciutta e proteggerla in modo non occlusivo nel frattempo della visita.

Saluti!
Dr Laino