Utente 399XXX
Salve, ho un problema di macchie sul glande e prepuzio da novembre (non sono sempre visibili, a volte si vedono appena e non è un rosso molto acceso, ma più rosaceo e dopo i rapporti o le masturbazioni tendono ad essere più visibili)

Sono andato dall'Urologo, privato, a novembre, mi ha dato degli esami (spermiocoltura, urinocoltura, tampone uretrale), tutti negativi.
Ipotizza possa essere una micosi, mi prescrive una compressa di Diflukan e Travocort crema. Nessun risultato.

Torno da lui, mi prescrive un tampone cutaneo al glande, eseguito da me, nel bagno della struttura, perché la dottoressa del centro diagnosi non aveva una stanza adatta; mi spiega come fare, prendo le dovute accortenze, ed eseguo. Risultato? Enterococchi con antibiogramma.
L'urologo mi fornisce una cura di antibiotico, Ciproflaxocina e gentalyn. Nessun risultato.

Decido di andare da un dermatologo, privato, mi visita, e dice che le macchie sono appena visibili (in quel periodo erano meno infiammate), e che potrebbe essere una semplice dermatite irritativa, e mi dice anche che dopo i rapporti/masturbazioni sono più visibili perché c'è piu' afflusso di sangue. Mi prescrive Advantan crema ed Epilen crema. Nessun risultato.

Torno da lei, mi visita nuovamente, continua nella sua diagnosi, mi dice di aspettare del tempo e che sarebbe guarito da solo, utilizzando DermaAmid. La ringrazio e vado via.
Decido di seguire il suo consiglio, ormai esausto, passa più di un mese, ma le macchie non scompaiono mai completamente e tornano ogni tanto.

Decido di andare all'ASL, dermatologo, le faccio vedere la storia clinica, anche lei mi dice potrebbe essere una micosi e mi prescrive una pomata. Stanco di comprare e usare pomate, decido di aspettare ancora e vedere se le macchie scompaiono applicando rimedi naturali come burro di Karite' ogni tanto. Nessun risultato.

Oggi, le macchie sono tornate sono piu' visibili degli ultimi mesi, per questo vi scrivo. Non so più cosa fare, nessuno che mi fa un'analisi accurata o altro.

Tengo a precisare che questa enorme macchia rosacea, di solito, ricopre la meta' inferiore del glande uniformemente, raramente l'ho vista nella meta' superiore. La corona prepuziale in stato di erezione diventa molto rossa.

Non ho prurito, la minzione e regolare, e non mi sembra di avere secrezioni giallastre/biancastre.

Non so piu' cosa fare.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, perché non si fida di una diagnosi della mia collega dermatologa?

Le indico comunque il mio articolo di approfondimento sulla balanopostite al fine di avere dati utili alla sua salute

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html

Chiarisco ancora che lo specialista di riferimento il dermatologo venereologo

Carissimi saluti
Dott.Laino
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Innanzitutto grazie per la risposta Dr. Laino. Ho letto quel suo articolo diverse volte in passato, cercando di capirci di più, ma è veramente difficile da inquadrare questa patologia.
Per quanto riguarda la diagnosi del primo dermatologo, ho seguito il suo consiglio, applicando epilen, advantan e infine derma mid, ma sono passati due mesi e ancora nulla!
Invece per quanto riguarda la seconda diagnosi del dermatologo ASL, avevo già eseguito una cura antimicotica a dicembre con diflukan e travocort e dunque ho pensato non fosse la strada giusta.