Utente 381XXX
Salve dottore.Da qualche settima ho iniziato ad accusare dolore ed andare dura vicino alla zona dove avevo la stomia (sono stata operata per Fap) .Mi è stata fatta un ecografia ed è uscito che ho una formazione di 5 cm che il mio dottore ha detto che è un desmoide.La formazione si trova vicino al muscolo e mi da parecchio dolore.Il mio dottore vuole tenerlo sotto controllo con l'ecografia e se ingrossa poi toglierlo.Secondo lei può stare o a tolto subito?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Ferrara
28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Buonasera,

bisognerebbe visitarla e visionare l'ecografia per poter fare una diagnosi con precisione. Se effettivamente si tratta di un desmoide e le arreca particolari disturbi o dolore potrebbe valutarsi l'eventualità di un'asportazione chirurgica.

Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la sua risposta dottore Ferrara. L'ecografia riporta il seguente risultato: in corrispondenza della cicatrice in fid in sede soprafasciale presenza di neoformazione capsulata di circa 55mm di diametro massimo ad ecocentricita' mista iper-ipoecogena priva di vascolarizzazione intra e perilesionale.Ho anche un desmoide vicino all'arteria da come ho capito forse attaccata all'arteria.. quel desmoide ai può togliere o no? C'è una cura per i desmoidi?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Ferrara
28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
I desmoidi sono molto comuni in pazienti con la FAP come lei. Tendono a formarsi nella parete addominale, ma anche all'interno dell'addome. Non danno quasi mai metastasi e per questo sono lesioni assolutamente benigne. L'unica terapia efficace è l'asportazione chirurgica, anche se presentano un alto tasso di recidiva, cioè tendono a formarsi nuovamente una volta asportati. Per tale motivo è consigliabile l'asportazione solo nei casi in cui la sintomatologia sia particolarmente invalidante o quando causino complicanze. Nel suo caso il desmoide da cui è affetta è del tutto extra-addominale, di pertinenza esclusiva della parete addominale, quindi non dovrebbe dare particolari complicanze a parte il fastidio o dolore. Per quanto riguarda l'arteria di cui lei parla non ho ben capito a cosa faccia riferimento in quanto dal referto che ha riportato non è descritto.

Cordialmente,
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la sua risposta dottore Ferrara.Il desmoide che ho sul alto destro mi da molto fastidio e dolore perchè sta vicino al muscolo e ogni movimento che faccio ho dolore ma ho dolore pure se non faccio movimenti, per quanto riguarda quello del mesentere sull'ecografia non c'è scritto il mio dottore l'ha visto durante l'intervento per la laparocelere e le aderenze intestinali di due mesi fa.Le riporto la risonanza magnetica fatta due mesi fa: Alterazione del segnale della parete addominale in corrispondenza della regione periombelicale paramediana destra e del fianco di destra dove si riconosce ispessimento parietale focale di circa 25 mm che mostra segnale tenuemente ipertenso nella sequenza a lungo TR con restrinzione della diffusione.In adiacenza al margine anteriore del lobo epatico in sede perisplenica e perigastrica sono appen riconoscibili piccole aree nodulariformi di restrinzione della diffusione di diametro inferiore a 1 cm.Altre più estese aree di alterat segnale ipertense ad alti valori in b sono evidenti in sede pelvica.Alcune linfonoadenopatie mesenteriche le maggiori delle quali di circa 15mm.Alcuni linfonodi paracardiali di destra di legamento gastro-epatico epato-duedonale e dell'ileo epatico di circa 1 cm.Alcuni linfonodi ovolari iliaco-otturatori aliaci interni e inguino-femorali di diametro inferiore a 1 cm.I n corrispondenza dell'ovaio sinistro e di sinistra sono presenti alcune cisti la maggiore delle quali a destra di circa 3 cm.Versamento libero endoperitoenale sovramesocolico e sottomesocolico di quantità modica.Fegato: in corrispondenza del segmento IV sono evidenti due cisti di circa 1 cm.
Colecisti neil limiti della norma.Vie biliari non dilatate.Pancreas reni e surreni nulla da segnalare.Milza di dimensioni leggermente aumentate con diametro si 13,5 cm.Restanti organi pelvici nei limiti della norma.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Ferrara
28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Dovrebbe chiedere al collega che l'ha operata il motivo per cui ha ritenuto opportuno non rimuovere le lesioni intra-addominali. Per quanto riguarda quella della parete addominale bisognerebbe valutare con una visita accurata la sua entitá ed eventualmente la sua asportazione chirurgica. Le consiglio comunque di rivolgersi al chirurgo che l'ha operata e che conosce perfettamente il suo caso clinico.
[#6] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Ma questo desmoide vicino alla ferita della stomia è dentro l'addome o superficiale?il mio dottore non mi ha detto il motivo della sua scelta, il desmoide vicino al mesentere si può togliere secondo lei? Pure se sta attaccato all arteria del mesentere? A distanza di piu di un anno e mezzo ho ancora il problema delle scariche in bagno ho fino a 15 scariche al giorno.. È normale?
[#7] dopo  
Dr. Francesco Ferrara
28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Quello vicino alla stomia sembrerebbe superficiale dalla descrizione che ha postato. Quello vicino al mesentere, se il chirurgo che l'ha operata ha ritenuto opportuno non asportarlo avrà avuto delle buone ragioni. Dovrebbe chiedere a lui. Per quanto riguarda le scariche, dovrebbe farsi seguire da un dietologo per regolare la sua dieta in modo tale da ridurre l'entità e la frequenza delle scariche o da un gastroenterologo che possa eventualmente prescriverle una terapia medica adatta al suo caso.
[#8] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Grazie ancora per avermi risposto dottore. Un altra cosa il desmoide vicino alla stomia può dare blocchi intestinali? Ieri ho avuto un blocco in con dolori e tanta aria bloccata nella pancia.
[#9] dopo  
Dr. Francesco Ferrara
28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Bisognerebbe visitarla per capire la sua esatta localizzazione e se può determinare un'occlusione della stomia. Tuttavia possono essere anche altre le cause di occlusione, come ad esempio la presenza di aderenze addominali.