Utente 455XXX
Salve,
il 26 Luglio (12 giorni fa) mi è scoppiata una forte febbre con mal di testa e debolezza. Qualche giorno dopo mi è stata diagnosticata attraverso le analisi la mononucleosi.
Per tutto questo tempo la gola è stata sì infiammata, ma non mi procurava particolare dolore o fastidio. Da 3 giorni, invece, si sono presentate diverse placche bianche sia a sx che a dx, e il dolore che provo ad oggi è molto molto forte, soprattutto nella deglutizione. Sento pareri contrastanti sulla possibilità di prendere un antibiotico per le placche. Qualcuno dice che converrebbe, qualcun'altro dice che è meglio evitare, considerando che l'antibiotico abbatterebbe ancora di più il sistema immunitario, già abbattuto abbastanza dalla mononucleosi.

Da qui alcune domande:

1) Se ho delle placche bianche in gola, è sicuramente una manifestazione di tipo batterico?(al di là della mononucleosi ovviamente);
2) Le placche se ne possono andare effettivamente da sole? se sì, in quanto tempo dalla prima comparsa? (io sono stato sempre molto cagionevole per quanto riguarda la gola)
3) Consigliereste di prendere comunque l'antibiotico? O è così rischioso in questo caso e aumenta di molto le potenziali complicanze post-malattia?

Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi piacerebbe sapere chi mette in giro queste leggende metropolitane sull'antibiotico che abbassa le difese immunitarie.
Lei non deve prendere assolutamente amoxicillina. anche con acido clavulanico, ampicillina e profarmaci (aminopenicilline) perchè rischia un esantema morbilliforme anche intenso.
Ma dal momento che spesso la mononucleosi si associa con una infezione batterica a livello faingo - tonsillare, spesso sostenuta da Streprococco Beta emolitico di Gruppo A ,un ciclo di Claritromicina 500x2 al gg per 8 gg elimina i potenziali rischi connessi con questo batterio e non aumenta l'incidenza di alcuna complicanza.
Ne parli con il curante.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 455XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la risposta dottore.
Volevo aggiornarla dicendole che per il dolore forte mi è stato consigliato dal pronto soccorso di prendere 2-3 mg di bentelan per ora o Oki bustine. Il medico di famiglia mi ha prescritto intanto l'antibiotico Zitromax 500mg (azitromicina). Cosa ne pensa? Ho visto anche che si prende per soli 3 giorni, è possibile? Mi sembrava un po' poco.
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
esprimo un parere personale.
Lo Zitromax non mi piace e lo uso raramente. Ha una farmacocinetica che non mi ha mai convinto ( i tre gg di somministrazione e la copertura per 9 gg puntualmente cominciarono a toppare da quando il farmaco fu messo in commercio).
Perciò se devo dare un Macrolide preferisco la Claritromicina B.I.D. per 8 - 10 gg.
Lo steroide si somministra nella Mononucleosi solo se vi sia reale necessità o se vi siano complicanze responsive: subocclusioni intestinali per grosse adenopatie mesenteriche, piastrinopenie autoimmuni, una leucocitosi >>20.000mmc, ostacolo alla respirazione per ingrossamento enorme delle tonsille palatine, splenomegalia di dimensioni ragguardevoli con il rischio di rottura spontanea....
Un forte mal di gola si cura benissimo con un analgesico puro come il paracetamolo o con un FANS (per esempio l'ibubrofene da 600 mg).
Lo steroide può infatti in taluni casi favorire la cronicizzazione della malattia e prolungarne il decorso.
Chiaramente lei faccia quello che le è stato prescritto.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.