Utente 248XXX
Buongiorno, ieri ho avuto un rapporto con una prostituta non di strada. Ho indossato da subito il mio preservativo e svolto tutte le pratiche fino al completamento con coito avvenuto all'interno del preservativo e della sua vagina. Mi sono accorto dopo qualche minuto, ma lei era già andata via, che il preservativo aveva qualche gocciolina e fatta la prova con l'acqua ho visto un forellino di 1/2 da cui spingendo zampillava acqua. il foro si trova nella parte bassa del serbatoio ma onestamente non ricordo di averlo notato al termine del rapporto, non appena sfilatomi.

Da una parte è vero che se il foro fosse stato presente da subito si sarebbe probabilmente allargato fino alla rottura completa durante il rapporto, dall'altra mi viene difficile pensare che si sia rotto dopo il rapporto quado ero disteso sul letto.

Quindi ritengo che ci sia rischio di essere esposto a malattia a trasmissione sessuale come pure eventuale gravidanza. Al momento non riesco a contattarla quantomeno per avvisarla.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lei crede che una prostituta, di strada o di appartamento, sia così ingenua da adottare come metodo contraccettivo solo il profilattico e non anche la pillola estroprogestinica?
Io ho seri dubbi.
Per quanto riguarda le MST prevenute dal profilattico il rischio è praticamente nullo.
Per quelle che non sono prevenute dal condom, anche se non è bucato, il rischio resta.
A meno che la signora non volesse incastrarla con un figlio.......
ma questo lo sa solo lei.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,
io veramente non l'ho mai conosciuta prima di ieri ed ho anche difficoltà a contattarla oggi, ancora non sono riuscito. Tra l'altro mi trovo all'estero ed anche lei non era del posto. Certo in una mente diabolica tutto può succedere ma nella condizione sopra descritta mi sembrerebbe molto azzardata e cmq costosa dovendo agire a livello internazionale. Non lo so, tutto può essere ma certo sarebbe una via difficile per fare una mossa del genere.
Per il resto farò comunque i test non appena possibile, mi informo meglio su questo che chiamano di IV generazione, se ho ben capito si può fare un po' in anticipo rispetto ai precedenti ma mi farò comunque consigliare da un dottore.
La saluto e la ringrazio.
[#3] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottore,
leggo e rileggo la sua riposta più volte al giorno, ogni volta con un dubbio differente..... ma sono in uno stato di ansia ed angoscia profonda.

Sicuramente lei ha più esperienza di me e pertanto tendo a dare alle sue risposte la dovuta attendibilità ma francamente non capisco proprio su quale base scientifica o altra considerazione possa sostenere che il rischio di MST prevenute dal profilattico su cui ho rilevato il microforo di 1/2 millimetri sia praticamente nullo.

E' una questione di superficie di contatto? di durata limitata perché probabilmente si è rotto verso la fine del rapporto (se non quando uscivo) altrimenti si sarebbe interamente lacerato?

Per il resto io sto ancora cercando di ricontattare la ragazza, ma non ci riesco. Non so bene a che prò ormai ma sento di doverci provare.

Saluti.