Utente 455XXX
Buongiorno a tutti Voi Dottori. Sono una ragazza di 30 anni e Vi scrivo perché in data 22 giugno ho battuto il ginocchio provocando una frattura posteriore e volevo un Vostro parere. Vi copio ciò che è stato scritto nel referto TC e nella lettera di dimissioni dall'ospedale...

"frattura comminuta a piccoli frammenti e più grossolano distacco osseo in corrispondenza del piatto tibiale postero-centrale.
Il crociato anteriore è ispessito distalmente e segue il frammento osseo principale distaccato perdendo la inserzione distale ma mantenendo quella prossimale; il crociato posteriore è normale; ispessito ma continuo il LCM; normale il LCE.
Non lesioni meniscali evidenziabili.
Versamento intrarticolare modesto (emartro).
In iperpressione esterna la rotula."

"Avulsione LCP con distacco della spina tibiale posteriore ginocchio sinistro
In data 23.06.17 è stata sottoposta ad esame TC con ricostruzione in 3D che evidenziano frattura della spina tibiale posteriore con scomposizione inferiore ai 10mm (attualmente 6,5mm).
Durante la degenza ha eseguito Profilassi Antitromboembolica ed è stata posizionata ginocchiera IROM fissa non deambulatoria a 30° di flessione"

L'altro giorno ho effettuato nuovi rx...

"apprezzabile distacco della spina tibiale posteriore. Rapporti articolari conservati"

Tra una settimana rieffettuero' la TC e poi la visita ortopedica.
Volevo avere anche il Vostro parere su questa mia situazione, chiedendoVi se il ginocchio alla fine tornerà come prima o potrebbero insorgere future problematiche dovute ad una guarigione sbagliata, sulla possibile terapia, ecc. Tengo sempre la ginocchiera, non poso né do carico alla gamba, continuo con le punture quotidiane e faccio piccoli esercizi per piegare il piede a 90 gradi sempre tenendo la ginocchiera.

Mi scuso per il disturbo ma vorrei avere più pareri possibili per una guarigione definitiva senza tralasciare nulla.
Vi ringrazio davvero per la Vostra disponibilità e Vi auguro una buona giornata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Andrea Angelini
24% attività
20% attualità
4% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
dalla descrizione della Tc (ovviamente occorrerebbe sempre valutare le immagini e la clinica) sembra giustificato un trattamento conservativo.
Ciò che sta facendo è corretto per la guarigione di una frattura comminuta con minima scomposizione della sola spina tibiale.
Sicuramente il ginocchio interessato non sarà più come il controlaterale in quanto qualunque frattura con interessamento articolare comporta una artrosi più precoce. Probabilmente le permetterà di tornare comunque a svolgere le normali attività quotidiane ed attività sportive una volta raggiunta la consolidazione completa. Dovrà essere valutata al termine la stabilità del ginocchio.
Suggerisco un controllo evolutivo con una nuova Tc a 30 giorni dal trauma per decidere il proseguimento delle terapie.
Cordiali saluti