Utente 456XXX
Salve, vorrei delle delucidazioni in merito alla corretta conservazione dell'adrenalina autoiniettabile che porto sempre con me per problemi di allergia alimentare.
Sulla confezione si specifica che la stessa non va tenuta a temperature superiori a 25 °C, ma in questo periodo ci sono 30-35 °C anche in casa.
Ho chiesto al farmacista che mi ha detto che in realtà la prescrizione è anche "eccessiva" e per degradarsi servono temperature tra 35 e 40 se non di più e mi ha dato raccomandazioni abbastanza standard: non esporla al sole, (la tengo in borsa che già un po' isola da caldo e freddo), non lasciarla in macchina per ore oppure di stare attenta al mare.
Di questo periodo appena entro nell'auto rovente accendo l'aria condizionata e metto la borsa da passeggio chiusa sotto il getto di aria fresca (non direttamente l'astuccio col farmaco) per evitare che raggiunga temperature troppo alte.
Per andare al mare la tengo all'ombra di una tenda, ma ho aggiunto una mattonella da borsa frigo per evitare il raggiungimento di temperature troppo alte (stando attenta comunque a evitare il diretto contatto con il ghiaccio).
Questo mio modo di conservare può essere corretto(tenerla sempre in borsa, usare aria condizionata sulla borsa esterna e usare ausilii ghiacciati solo al mare)?
Se dovessi andare a fare una gita in montagna sarebbe in borsa, non esposta direttamente al sole; dovrei comunque portare la borsa frigo?
cicli di raffreddamento/riscaldamento sono deleteri? ho trovato questo articolo che mi tranquillizza parzialmente in quanto pare che il farmaco di per sè sia resistente in termini di efficienza anche a cicli di congelamento/scongelamento a cui comunque non lo sottopongo (al massimo si verificano raffreddamenti-riscaldamenti):

https://www.fondazioneserono.org/allergologia/ultime-notizie-allergologia/autoiniettori-adrenalina-limportanza-corretta-conservazione/


Mi scuso per essermi dilungata ma non mi è stato mai detto molto sul comportamento pratico da tenere e forse potrebbe essere utile per altre persone che come me devono portarsi sempre dietro l'adrenalina autoiniettabile.

Cordiali Saluti e grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
il suo comportamento è molto corretto, sarebbe comunque utile, per quanto possibile,avere una custodia termica
[#2] dopo  
456316

dal 2017
La ringrazio della cortese risposta!con borsa termica intende una specie di borsa frigo? in condizioni normale (non sotto il sole) può essere sufficiente anche senza ghiaccio?
Mi fa piacere avere un comportamento abbastanza corretto, non è facile fare di più!
Saluti e buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Basta una borsa frigo e se le condizioni termiche non sono "Forti" può non essere necessaria la piastra refrigerante in quanto la borsa stessa comporta un isolamento termico