Utente 456XXX
Buongiorno, scrivo per conto di mia mamma che è stata sottoposta agli inzi del mese di aprile all'operazione in oggetto. (Donna età 60 peso 69 Kg). Dopo l'operazione per circa un mese ha avuto febbre e dolori. Sottoposta a ecografia, la stessa ha evidenziato sospetta raccolta in sede di intervento di 75 cm. Dopo due mesi la febbre è sparita e i dolori sono diminuiti e sottoposta a TAC completo. Referto cita:... raccolta a densità disomogenea, con area di ipodensità centrale come aspetti colliquativi, con immagini iperdense lamellari contestuali con dimensioni 6x4.3x3. Sarebbe così gentile da esprimere il Suo parere in merito? La raccolta post operatoria è diminuita? Cosa consiglia di fare.
Ringraziandola porgo cordiali saluti.
Preciso che sarà mia cura prenotare una visita urologica presso la struttura dove è stata operata e che il medico che ha eseguito la TAC ha consigliato una rivalutazione nel tempo, ma nel frattempo chiedo anche il Suo parere.
[#1] dopo  
Dr. Michele Di  Dio
24% attività
20% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Verosimilmente si tratta di una raccolta ematica retro peritoneale nella loggia renale. É consigliabile una terapia antibiotica a largo spettro per circa 10-15 giorni e rivalutare. Sempre in assenza di manifestazioni settiche, nel qual caso consulti l'urologo in anticipo
[#2] dopo  
Utente 456XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la risposta, preciso che ha già preso l'antibiotico circa due settimane dopo l'operazione a causa dei dolori e della febbre. Da allora sono già passati due mesi e non ha più febbre ed il dolore è diminuito del 90%. Ma il residuo post operatorio è diminuito? Andrà a diminuire oppure è rimasto invariato? Ecografia diametro 75 mm TAC misure 6x4.3x3. Mi scusi cosa intende per manisfestazioni settiche? Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Michele Di  Dio
24% attività
20% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Le raccolte ematiche possono infettarsi e dare febbre con brividi oppure una febbricola persistente o capricciosa oltre che dolore lombare o all'inguine. Ma non mi sembra il suo caso. La progressione può essere controllata con la sola ecografia in assenza di sintomi