vene  
 
Utente 456XXX
Salve dottori,

Vi scrivo per avere gentilmente un consulto relativamente alle vene del mio corpo. Sono un ragazzo di 26 anni.
Ho notato che, soprattutto con le temperature calde, le vene di mani, braccia, gambe e piedi si dilatano diventando parecchio visibili e palpabili.
Quando mi sdraio o stendo gli arti verso l'alto, ovviamente si restringono.

Ma ciò che mi preoccupa sono le vene nella zona dello stinco/polpaccio, che tendono ad essere parecchio visibili in posizione eretta.
Allego qui sotto delle foto, che ritraggono esclusivamente i miei arti e le vistose vene.

https://drive.google.com/open?id=0B_IZxZMkD3KTdVZMcVVJRmlQMjA

E' normale che diventino così visibili?

Inoltre, ho notato di avere l'osso dell'anca sporgente da una parte, con dolore alla parte bassa della schiena e saltuariamente alle gambe.
La caviglia sinistra è ancora un pò gonfia a causa di una brutta storta alla caviglia subita a marzo di quest'anno.

Premetto che cammino molto e corro spesso. Inoltre ho una pelle molto bianca.

Vi ringrazio anticipatamente e nell'attesa Vi auguro una buona giornata.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
la possibilità che tronchi venosi superficiali si rendano più evidenti in talune condizioni (calore, magrezza, esercizio fisico, assunzione di determinati farmaci, ecc) è evenienza frequente.
Una verifica dal vivo del suo medico e un controllo generale potrebbero in ogni caso essere utili.