Utente 449XXX
Buongiorno Dott. Vi disturbo per un chiarimento , mia mamma ha 63 anni e le è stato diagnosticato, tramite colonscopia, a 40 cm dal margine anale, una grossa formazione sessile di aspetto villoso centrale depressache occupa circa 1/2 della circonferenza del lume.
Tutti i tratti splorati si presentano ricoperti da mucosa grigio-rosea integra.

Il Dott. Ganio dell'Humanitas ha previsto un intervento di rimozione non invasivo (non ricordo il nome si fanno solamente 4 buchini sulla pancia) e si è dimostrato molto ottimista in quanto dice che è localizzato e dalla tac che è stata eseguita non sono visibili metastasi in altri organi.

Questo è successo ad inizio luglio, oggi è arrivato l'istologico che cita la seguente diagnosi:

FRAMMENTI SUPERFICIALI DI ADENOMA TUBOLO-VILLOSO CON DISPLASIA DI ALTO GRADO.

Inoltre voglio aggiungere che mia nonna all'eta di 63 anni anche lei è stata operata di tumore al colon (successivamente ai polmoni ma non connesso con il colon e aveva 73 anni), è vissuta fino all'anno scorso, morendo all'età di 96 anni. Penso che avesse una grande fibra :-)

Comunque i dubbi sono questi:

- possiamo considerare il tumore benigno?
- L'esame istologico è attendibile o purtroppo bisogna attendere quello che verrà eseguito dopo l'operazione su tutta la massa?
- ci sono possibilità di recidiva e nel caso è consigliabile una chemio preventiva?
- ultima domanda, c'è possibilità che mia mamma guarisca definitivamente non riducendo aspettativa di vita?

Scusate i mille dubbi e le preoccupazioni ma ci è crollato il mondo addosso nel momento della prima diagnosi.

Vi ringrazio molto e Vi auguro buon lavoro.

G.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
L' istologico delle biopsie descrive un quadro benigno ma non è detto coincida con quello definitivo sull' intera neoformazione rimossa
Vedi sopra.
Dipende dall' esito dell' esame istologico definitivo.
Si certo

Prego
[#2] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2017
Grazie molte per la celere ed esaustiva risposta.
Immaginavo che sarebbe stato necessario attendere la diagnosi completa sulla massa asportata per determinare la prognosi e la cura eventuale, ma speravo non fosse così perchè l'attesa è abbastanza snervante.

La ringrazio e la terrò informata,

Buon lavoro.

G.
[#3] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottori, vi aggiorno.

L'intervento è andato molto bene, è stato eseguito martedi mattina, e ieri pomeriggio è gia stata dimessa.
Appena arrivata a casa è stata tranquilla un paio d'ore e poi ha voluto andare a fino in farmacia a piedi (sono 100 metri però vivendo in collina al ritorno ha fatto la salita).
Questa notte ha avuto un po' di dolore alla pancia faticando a dormire, inoltre si sente stanca già da ieri pomeriggio.

E' un decorso normale? Sono passati solo 5 gg dall'intervento.
C'è rischio che i punti dove è stato asportato una parte di intestino saltino nel caso venga fatto uno sforzo prolungato?
Meglio andare a farsi vedere in pronto soccorso?

Grazie e buona domenica!
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Perfetto. Mi sembra vada tutto bene.Prego.
[#5] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera Dott. torno a scriverle perchè oggi a piu di un mese dall'intervento non abbiamo ancora l'esito dell'esame istologico.

E' un cattivo segnale? ho letto che l'attesa prolungata puo' essere dovuta al fatto che potrebbe essere maligno e quindi deve riunirsi lo staff per decidere come procedere.

Mi scusi ma dopo un mese inizio ad essere molto preoccupato.

Grazie e buona serata!
[#6] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Un mese? mi sembra eccessivo.