Utente 457XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni e circa un mese e mezzo fa caddi al lavoro sul lato sinistro e ovviamente nella caduta appoggiai la mano a terra. Non sentii un particolare tipo di dolore, anzi per tutto il giorno non mi faceva male niente. Il giorno dopo ho iniziato ad avvertire dolore al gomito e al polso. Dopo neache due giorni il dolore al gomito sparì ma quello al polso no. Avverto un dolore sempre uguale proprio alla base del pollice, tra il polso e il pollice. Il pollice riesco a muoverlo in tutte le direzioni, riesco anche a roteare il polso, però durante la giornata facendo movimenti a cui non faccio caso avverto una forte fitta nella zona descritta prima e per di più da un mese e mezzo a questa parte non riesco neanche più ad appoggirarmi sul polso perché avverto un dolore lancinante. Non si è mai gonfiata la zona, né avuto lividi, solo questo dolore che da un mese e mezzo è ben localizzato e sempre uguale. I miei genitori dicono di non preoccuparmi che è stesso la caduta, lei consiglia di andare a controllo? Oppure è davvero solo un dolore da caduta? La ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buongiorno cara,
il dolore non va sottovalutato, perchè è un campanello d'allarme, a maggior ragione dopo un trauma e ad un mese e mezzo di distanza. Non si allarmi, ma le consiglio di approfondire la situazione clinica con una visita specialistica.
Ci faccia sapere,
Saluti.