Utente 457XXX
Buongiorno,
Sono una ragazza di 25 anni che lo scorso 13 giugno è stata operata di emorroidi interne, non doloranti. Devo dire che la dottoressa che mi ha operata mi ha dato ben poche spiegazioni riguardo al tipo di intervento e di che grado erano le mie emorroidi, infatti tutt'ora non lo so! Nel foglio delle dimissioni non c'è scritto nulla...semplicemente intervento per emorroidi sanguinanti! Una settimana dopo l'operazione sono stata visita e mi ha detto che la guarigione procedeva bene, che durante l'operazione hanno tolto il tessuto delle emorroidi e che quindi adesso questo tessuto deve andare a ricostruirsi e che il sanguinamento mi sarebbe durato ancora per 1 mese e mezzo. Allora se devo dire la verità, ad oggi io posso dire di non avere risolto il mio problema, perché prima di essere operata non avevo nessun dolore (quando so che le emorroidi sono quasi sempre doloranti) avevo solo e sempre flatulenza con perdita di sangue rosso vivo o mucoso,a volte Rosella, a volte marroncino....ad oggi ho ancora gli stessi problemi. Prima dell'operazione mi è stata fatta soltanto una visita all'ano tramite l'esplorazione con dito...e basta. E mi e' stato detto che erano emorroidi interne, che non mi provocavano dolore perche sfogavano col sangue, e che conveniva operarmi. Siccome è quasi passato questo famoso mese e mezzo e io non vedo miglioramenti, mi sto domandando se avevo realmente il problema delle emorroidi o se ho anche qualche altro problema che con una sola visita con l'esplorazione dell'indice non si puo stabilire! Sono molto nervosa... mi sembra di aver subito un'intervento inutilmente. Vorrei sapere se queste continue perdite di muco e sangue sono ancora normali e se potrei averle per ancora un Po di tempo, o se potrei avere qualche altra patologia. Vi ringrazio anticipatamente delle risposte.
[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente deve farsi rivisitare dalla dottoressa riferendo questi sintomi e facendosi visitare. Sulla appropriatezza della indicazione all'intervento ora non è possibile esprimersi senza avere dopo una visita un parere di confronto con un altro specialista, quindi pensi solo ad una ancora non raggiunta guarigione come causa dei suoi sintomi, se dovesse invece ancora vinirle detto che tutto va bene, si faccia visitare da un altro proctologo, meglio ovviamente se più esperto.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dottore della risposta...sono veramente impaziente di risolvere questo problema...mi crea disagi, devo stare sempre H24 con assorbenti per evitare di sporcarmi la biancheria sopratutto non appena ho gas intestinale... io andrei direttamente da un'altro dottore per avere subito un'altro consulto... secondo lei è sbagliato? Conviene sempre prima farmi rivisitare da chi mi ha operata?
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Credo sia più corretto sempre farsi visitare da chi l'ha operata e poi comportarsi di conseguenza.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie, allora farò così.
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego e auguri