Utente 431XXX
Buonasera, sono in attesa alla 36esima settimana di gravidanza. Dopo circa due anni dall'ultima infiammazione di cisti al sacro, precedentemente "curata" con crema antibiotica, si è ripresentato il problema stavolta con fuoriuscita di pus. Dopo aver consultato il ginecologo mi sono avviata al pronto soccorso dove hanno preferito incidere la cisti e favorire la fuoriuscita di pus onde evitare l'estensione dell'infezione che non sarebbe stata ideale nelle condizioni di gravidanza. Lunedì mi è stata praticata l'incisione con zaffo, ferita di 5mm aperta con garza all'interno. Oggi mercoledì sono stata in ospedale per la medicazione ed il chirurgo ha ritenuto opportuno rimuovere lo zaffo, non vi erano più residui di pus o altro e quindi ha coperto tutto con un cerotto e lasciando libera chiusura per la ferita! Venerdì ho nuovamente il controllo! Nel frattempo mi chiedevo quanto tempo possa impiegare questo taglio per rimarginarsi nell'eventualità in cui dovessi partorire naturalmente tra due settimane. Potrebbe riaprirsi!? Quali sarebbero i tempi di chiusura definitiva!? Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Mi sembra tutto corretto. Potrebbe riaprirsi ma se ben drenato non sara' un problema. A parto avvenuto sara' poi opportuno provvedere ad una terapia definitiva. Prego.
[#2] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Il chirurgo che mi ha medicata ha detto che questa ferita si chiuderà nell'arco di una settimana! Io non sono affatto convinta e serena a riguardo! Del resto nelle condizioni in cui sono, in procinto di affrontare il primo parto, mancava solo quest'ansia aggiuntiva della riapertura dell'incisione!