Utente 457XXX
Buongiorno a tutti,

Questa settimana ho avuto l'influenza per 3 giorni (max 38°) assumendo Tachipirina 500g ogni 8 ore. Ho smesso giovedì mattina. Tuttavia la tosse era forte, quindi la ho preso Drosetux sciroppo omeopatico (come spesso accade da qualche anno quando sto male).

Probabilmente, ho assunto con troppa frequenza questo sciroppo (2,5 ml x 3-4 volte dalle 19.30 alle 2 di notte). Subito dopo ho avuto senso paradossale di irrequietezza, insonnia, bocca amara (come se avessi assunto del detersivo!), patina bianca sulla lingua e poca saliva schiumosa, le pupille si dilatavano regolarmente ma l'iride mi sembrava più lucida, moderato senso di stomaco chiuso con nausea. Battiti leggermente più lenti del solito (no tachicardia) e quindi respirazione leggermente affannosa. Minzione regolare e l'unica volta che sono andato in bagno dopo 12 ore era quasi diarrea. Mi sentivo abbastanza "drogato".

Essendo un tipo ansioso mi sono fatto prendere da agitazione e ho letto bene le sostanze presenti nello sciroppo. Ho trovato l'Atropa Belladonna da 3 Ch, e i sintomi in caso di problemi erano simili a quelli che ho avuto io. Il senso di bocca amara lo ebbi quando presi l'Ignatia Amara (non ricordo in quale diluizione), ma tutto terminò dopo qualche ora (e non ebbi tutti i problemi elencati sopra).

Al pronto soccorso cittadino (dopo 12 ore dall'assunzione) mi hanno liquidato come codice bianco e che tutto era dovuto all'influenza in atto e all'ansia (che di rado ho e non mi fa stare cosi male). Ho consultato il centro veleni del capoluogo di provincia (di una grande città) che mi ha detto di stare tranquillo. Ad oggi, ho le stesse sensazioni, solo leggermente diminuite nonostante siano passate 36 ore!!! Fortunatamente solo l'irrequietezza non ho più, e mi sento stanco.

Concludo chiedendo: è una intossicazione da Belladonna? Quanto potrebbe durare? L'effetto sta sparendo? Si può fare qualcosa? E' necessario nuovo intervento al pronto soccorso? Ho letto che l'ecceso di atropina può durare anche 15 giorni? Spero di no perchè sono in partenza per il mare e spero di non avere delle crisi di questo tipo perchè le strutture presenti in loco sono lontane e poco agibili (già ho avuto brutta esperienza al pronto soccorso cittadino con personale sanitario poco preparato). Addirittura può essere letale?!

Una considerazione finale: non assumerò più prodotti omeopatici, spacciati come acqua fresca, poco conosciuti dallo stesso personale sanitario e di cui si riesce raramente a reperire informazioni certe...

Grazie per il supporto.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
guardi sui prodotti omeopatici e sulla loro inutilità mi trova perfettamente d'accordo.
Per quanto riguarda l'intossicazione da Belladonna dubito che si sia mai verificata e tanto meno che l'abbia ancora in atto.
Si tranquillizzi.
Saluti.
Dott. Caldarola.