Utente 531XXX
buongiorno. sono una ragazza di 18 anni, un mese fa il medico mi ha fatto un'iniezione di vaccino antinfluenzale al braccio destro. dopo poche ore ho iniziato ad avere male al braccio ma dopo un paio di giorni è passato. dopo un paio di settimane il dolore è ricomparso e ogni giorno è aumentato, oggi ho molto male e non riesco a sollevare il braccio. ieri ho iniziato ad applicare fastum gel. il male si estende anche alla spalla e alla schiena sempre sulla parte destra. Sono preoccupata, devo smettere di allenarmi per il momento?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Purtroppo posso dirle poco, perche' gli elementi che lei ci fornisce per valutare il suo caso sono molto limitati, e mancano del fondamentale aiuto di una visita diretta. Le consiglio di consultare il suo Medico di Base, che vedendo di persona di cosa si tratta potra' eventualmente prescriverle ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora
ma in che senso "smettere devo di allenarmi" ?
Svolge qualche attività ginnico sportiva ?
Il dolore le è ricomparso in seguito a sforzo ?
Come vede alcune domande vanno poste direttamente dal medico magari, come giustamente le ha consigliato il collega che mi ha preceduto, sottoponendola a visita medica diretta, magari per escludere, o meno, il collegamento con un vaccino e definire meglio un problema muscolare o articolare.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 531XXX

Iscritto dal 2008
gentili dottori,
io studio danza e il braccio lo muovo sempre..
ho svolto un'ecografia che non ha messo in evidenza nessun problema, ma io sento sempre il dolore forte al tatto nel punto esatto all'attaccatura tra braccio e spalla sull'osso. il mio medico curante mi ha fatto mettere dei cerotti che me lo hanno fatto passare quasi completamente. terminata la confezione mi è però tornato il dolore piano piano. a braccio fermo non mi dà problemi, ma al tatto, oppure sollevano il braccio piegato e ruotandolo verso l'esterno mi fa molto male. ho fatto dei massaggi dal fisioterapista ma niente. ho ricominciato con i cerotti ma questa volta non mi passa.. non so che fare..
cristina
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
credo che la cosa migliore sia quella di sottoporsi a visita ortopedica per escludere patologie a carico dell'articolazione scapolo-omerale.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 531XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta. l ortopedico non mi potrà vedere prima dell 8 gennaio e io nel frattempo non so cosa fare perchè mi fa molto male. ho delle lezioni importanti a cui dovrò rinunciare per non peggiorare la situazione del braccio credo. Non so se applicare nuovamente dei cerotti o altro per placare un po' il dolore.
cristina
[#6] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
credo che la cosa più importante sia arrivare a fare una diagnosi dopo la quale potrà fare tutte le lezioni che vuole. Prima di allora sarebbe meglio non sforzare l'articolazione per evitare di aggravare una ipotetica lesione. L'applicazione dei cerotti sicuramente può ridurre il sintomo dolore ma non riesce ad eliminare la causa.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Sebbene il servizio pubblico dovrebbe essere garantito da sostituti o guardie mediche, comprendo perfettamente le difficolta' di reperire il suo Curante in questi giorni di festa.
Tuttavia mi preme sottolinearle che anche i cerotti possono dare effetti collaterali (locali e non) e quindi dovrebbero essere utilizzati a seguito di prescrizione medica. E inoltre i loro eventali benefici nei confronti della sintomatologia dolorosa non devono indurla a pensare che la causa di tutto sia scomparsa, e spingerla cosi' ad effettuare sforzi fisici al momento non consigliabili.
Cordiali saluti