Utente 457XXX
Buonasera vorrei un aiuto sono molto preoccupato.circa 6 anni fa mangiando una caramella si spezzo un molare quasi del tutto,andando da un dentista ke non conoscevo mi devitalizzo il dente me lo ricostruii e mi mise una capsula dicendomi ke non si era devitalizzato per bene perche le radici erano troppo lunghe e ke era una molare da tirare però lui me lo avrebbe garantito 10 anni .dopo circa 4 anni si e formata una pallina di pus sulla gengiva del dente in questione sono andato da un altro dentista dopo avermi fatto una radiografia e costatato che si trattava di un granuloma apicale me lo puliva dall esterno perche avevo paura di tirarlo,il fatto e andato avanti x due anni fino a quando ha iniziato a farmi schifo e ho deciso di fare l estrazione.fatta l estrazione il dentista mi disse che c era una forte infezione che era arrivata all osso e non mi ha pulito.mi diede molte siringhe da farmi e mi disse lo puliamo quando passa l infezione e farai l impianto.alla fine sono andato da un altro dentista ancora molto brava in chirurgia e mi ha fatto l estrazione del granuloma,un intervento durato 3 ore mi ha dovuto tagliare l osso perche l infezione si era calcificata nell osso.e mi ha fatto anche la ricostruzione ossea x un futuro impianto.dopo una faccia gonfia x una settimana la.lingua bianca e tanto antibiotico pensavo di aver risolto.ho fatto una radiografia dopo 7 mesi e mi esce residuo radicolare.non piu granuloma.il dentista mi dice che x lui e un addensamento non una radice e ke il radiologo non sa dell intervento quindi ha scritto residuo radicolare.devo preoccuparmi?mi dv rioperare? Il dentista mi dice sei pronto anche x l impianto
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Un dentista riconosce la differenza tra un residuo radicolare e un addensamento osseo dovuto a biomateriali utilizzati nel post) estrattivo. Io in linea di principio sarei portato a dare piu' credito al dentista. Questo non toglie che anche i dentisti in quanto esseri umani, anch'essi possono sbagliare .
In caso di dubbio farsi visitare da un collega esperto in chirurgia e sentire un ulteriore parere non mi sembra una cattiva idea.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Ma un addensamento e sempre un infezione?
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Un'infezione appare in genere non come un addensamento osseo ma come una rarefazione ossea...l"esatto contrario.