acne  
 
Utente 162XXX
Salve gentili medici,
Il mio quesito riguarda la sindrome dell'ovaio policistico, a cui sono nuova. Ho 26 anni e da 3 ho cominciato ad avere problemi notevoli prima e abbastanza seri nell'ultimo anno con l'acne (anche in forma di cisti, come nel momento in cui scrivo). Ho fatto i dovuti controlli (ecografia, analisi ormoni) e il quadro che è venuto fuori è di una sindrome da ovaio micropolicistico. La particolarità sta nel fatto però che non presento tutti i sintomi, ovvero gli ormoni sono nella norma, non sono sovrappeso (1.72x55/56kg), i cicli sono regolari (se non di 28 varieranno a parte qualche rara eccezione soltanto di 2-3 gg), prima di questi ultimi 3 anni, cioè prima dei 23 anni, non ho mai avuto una pelle perfetta ma non avevo neanche acne, giusto qualche brufolo e punto nero che non mi preoccupava più di tanto. Quello che invece mi ha dato un po' da fare è stata la lieve (media?) forma di irsutismo che anche l'endocrinologo mi ha diagnosticato. Quella l'ho sistemata con il laser e l'elettrocoagulazione (avevo peli sul seno intorno alle areole e sulla fossetta toracica, non ho trattato tutto, perché anche la schiena e l'addome presentano una peluria un po' eccessiva ma ci convivo), questo per dire che fino alla comparsa dell'acne credevo che questo irsutismo fosse una cosa a sé, solo dopo ho capito che era collegato alla SOP. Ora, io ho notato chiaramente che l'insorgenza in fasi acute dell'acne arrivata 3 anni fa ha coinciso con dei periodi difficili, ossia alla fine di una relazione per la prima volta, ebbi uno sfogo in particolare nella zona del collo, stessa cosa un anno fa alla fine di un'altra relazione (sempre in quella zona). Diciamo che questi sfoghi sul collo sono durati fino a tre mesi dopo questi momenti per poi rientrare, poi l'acne persisteva soltanto sul viso. Per questo volevo chiedervi, se con l'ovaio policistico ci si nasce, come mai l'acne è arrivata soltanto a 23 anni? Può darsi che ci siano delle influenze fra la produzione di ormoni e l'attività sessuale? Mi è venuto in mente perché ho avuto il mio primo periodo di regolare attività appunto durante quella relazione, e se prima di allora era stato tutto tranquillo, mi chiedevo se questo abbia potuto risvegliare in qualche modo questa sindrome. L'attività sessuale o la sua brusca interruzione come influenza gli ormoni? Oppure l'imputato principale è sempre lo stress emotivo?
I medici (endocrinologo e ginecologa) mi hanno consigliato di provare con la pillola, ma dati i risultati regolari degli ormoni sono restia a una terapia del genere, soprattutto perché vivo ancora con la speranza che quest'acne possa in qualche modo sparire così come è comparsa all'improvviso.
è possibile che oltre alle ovaie ci possa essere qualche altro responsabile della situazione?
Un certo tipo di stanchezza e affaticabilità può essere causata da questa condizione?

Vi ringrazio per l'attenzione e per la disponibilità.
In attesa di risposte, un saluto.
B
[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dunque, come ha giustamente rilevato , Lei non presenta tutti i sintomi dell'ovaio policistico...."La particolarità sta nel fatto però che non presento tutti i sintomi, ovvero gli ormoni sono nella norma, non sono sovrappeso (1.72x55/56kg), i cicli sono regolari (se non di 28 varieranno a parte qualche rara eccezione soltanto di 2-3 gg)"
L'ovaio policistico è una sindrome complessa che per essere diagnosticata in maniera corretta deve soddisfare una serie di requisisti clinici, ecografici e laboratoristici
I cardini della diagnosi sono:
- amenorrea, acne , irsutismo di tipo androgenico per quanto riguarda la clinica
-ovaie con cisti multiple con una disposizione caratteristica detta a corona di rosario( piccole ciste disposte sulla parte esterna del tessuto ovarico proprio come i cicchi di una corona di rosario) per quanto riguarda la parte ecografica
- profilo androgenico alterato per quanto riguarda la parte laboratoristica.
Per fare diagnosi di sindrome di ovaio policistico ,dunque, occorre una valutazione complessiva del quadro sintomatologico , strumentale e laboratoristico che risponda a questi requisiti quadro che non sembra emergere da quanto da Lei riferito
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
"-ovaie con cisti multiple con una disposizione caratteristica detta a corona di rosario( piccole ciste disposte sulla parte esterna del tessuto ovarico proprio come i cicchi di una corona di rosario) per quanto riguarda la parte ecografica"

ho questo, e l'acne.

In più dimenticavo di dire che è dall'età di 10 anni che soffro di dermatite seborroica al cuoio capelluto.
Non so se può essere d'aiuto, ma è chiaro che ho dei problemi con la pelle. Dite che non è a causa di questa condizione delle ovaie?

Le analisi degli ormoni le ho fatte una sola volta due anni fa, e nel frattempo l'acne è peggiorata, dovrei ricontrollare?

La ringrazio ancora.
Un saluto
[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Quanto da Lei riferito non è sufficente per formulare una diagnosi di sindrone dell'ovaio polistico.Provi a ripetere i dosaggi ormonalo con particolare attenzione al profilo androgenico
[#4] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
Va bene, proverò a seguire le sue indicazioni!
La ringrazio