Utente 118XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perchè sono molto preoccupato per una situazione che mi si presenta da qualche giorno.
La settimana scorsa ho avuto un rapporto con una prostituta. Forse dire rapporto è esagerato in quanto il tutto si è basato sul toccarle (quasi sfiorarle) le vagina con due dita (non l'ho masturbata, l'ho toccata per qualche secondo), poi le ho toccato il seno e mi sono masturbato con la mano che non l'ha toccata. Non escludo però che con la mano con cui l'ho toccata mi possa essere toccato brevemente anch'io.

A distanza di 4 giorni ho riscontrato delle macchioline rosse sul glande e sull'asta del pene, molto piccole. Le macchioline sul glande sono completamente scomparse in un giorno, giorno e mezzo mentre permangono quelle sull'asta del pene anche se ora, dopo 2 giorni dalla loro comparsa una è quasi sparita completamente, mentre l'altra si è molto ridotta. Non sono dolorose o in rilievo. La mia paura è quella di aver contratto un'herpes o qualche altra malattia venerea.
E' sufficente un breve contatto come quello descrittovi per il contagio?
Ho sofferto di candida l'anno passato e in questi giorni pensavo si fosse ripresentata per via delle macchioline rosse anche sul glande che però sono scomparse velocemente quindi non so cosa pensare. Sono molto in apprensione. Sono stato contagiato, magari nuovamente da candida o da herpes? O qualcos'altro?

La candida si può presentare anche nell'asta del pene oppure solo nel glande?

Inoltre dall'apprensione fatico a dormire e sono molto teso. Oggi ho avuto giramenti di testa e stanchezza, no febbre. Voglio pensare siano riconducibili allo stato di tensione, ma ho letto che potrebbero essere sintoni dell'Herpes.

Vi ringrazio tantissimo per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Potrebbe anche esere una infezionen da papilloma virus, che va accertato, con uno striscio. HPV (Ricerca del genoma quantitativo) (o Human papilloma virus)
HPV (Ricerca del genoma tipizzazione)(o Human papilloma virus)
In questo caso la terapia omeopatica è molto efficace, sia in caso di papillooma, che di Herpes, basta non intervenire con creme o bruciature, in questo caso andrebbe all'interno, e la sua eradicazione sarebbe molto più difficile.
Esegua l'esame, poi la terapia può essere abbastanza seplice.
saluti

[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2006
Ma il papilloma virus mi sembra che abbia periodi di latenza di mesi, qui sono passati 4 giorni, com'è possibile?
[#3] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Impossibile fare diagnosi a distanza, comunque l'ipotesi del contagio appare remota.Si faccia visitare e' lunica strada.
saluti
[#4] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Potrebbe trattarsi di una riacutizzazione, poi vado sempre a cercare la patologia più importante.
saluti
[#5] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori,
vi ringrazio per le risposte.

Mi permetto di disturbarvi ancora un'ultima volta per chiedervi se è remota anche la possibilità di contagio da sifilide. Ho fatto oggi il test, ma credo che sia troppo presto per avere una risposta definitiva e dovrò rifarlo tra qualche settimana (qual'è di preciso il periodo-finestra per la sifilide?), però la paura è tanta e mi aiuterebbe a passare queste settimane se sapessi che la probabilità di essere rimasto infetto con un rapporto come quello descrittovi è bassa.

Grazie ancora.