Utente 413XXX
salve, mi chiamo Giampiero ho 42 anni, da Eco-colordoppler eseguito, mi hanno riscontrato una lieve dilatazione della Safena interna dove a livello 3° distale di coscia e 3° prossimale di gamba il vaso appare parzialmente ostruito da trombo organizzato-regolare la Safena esterna conclusioni Tromboflebite di parte Safena interna 3 sup di coscia fino al 3 prossimale di gamba.
Mi hanno prescritto antibiotico macladin(6gg), eparina(20gg), calza elastica, ed un particolare esame del profilo trombotico.
Sono a chiedere se tale situazione è compromettente, se guaribile e in quanti gg, se le normali attivita compresa quella lavorativa possono essere svolte in modo regolare.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'orientamento che Le è stato proposto sembrerebbe corretto. Non possiamo esprimerci sulla necessità dell'antibiotico in assenza di dati clinici a noi non accessibili.
I tempi di recupero non sono prevedibili e vanno correlati anche con la causa che ha generato il processo, sulla quale gli esami in corso potrebbero offrire elementi di valutazione.
Riguardo l'attività lavorativa molto dipende dal suo tipo e impegno funzionale che richiede.
[#2] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dott. Piscitelli, la terapia antibiotica mi è stata prescritta perche al momento dell'esame Ecocolordoppler , erano trascorsi circa 4-5 gg.
Una attivita lavorativa soggetta a sforzi potrebbe essere compromettente?
La tromboflebite e recidiva?
Ringrazio anticipatamete e porgo distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La invito a riflettere sui limiti delle valutazioni a distanza.
La risposta ai suoi dubbi non può prescindere dalla identificazione della causa che ha generato il processo flebitico.
Vanno quindi esaminati fattori diversi, talvolta concomitanti, per noi inaccessibili: stato precedente del sistema venoso (più probabile), uso eventuale di farmaci, sovrappeso, alterazioni congenite o acquisite del sistema emocoagulativo, immobilizzazione prolungata, disidratazione, traumi, recenti interventi chirurgici, insufficienza cardiorespiratoria, affezioni sistemiche di tipo infiammatorio o degenerativo e altro ancora, che sarà compito del Suo medico vagliare adeguatamente.
[#4] dopo  
Utente 413XXX

Iscritto dal 2016
Bungiorno, dott. ovviamente considero i consulti con limitazioni a distanza, ma tenevo a precisare cosa che forse non ho fatto nei precedenti messaggi che l'eparina che mi e stata prescritta per venti gg e ARIXTRA 7,5mg/ 0,6 ml, integratore FLOGOVIS, e antibiotico MACLADIN di quest'ultimo terapia per gg 6 che ho terminato.
Tengo a precisare che da 7gg sono venuto a conoscenza di questa tromboflebite, e chiedevo se in questa iniziale e utile mettersi in moto con lunghe passeggiate o aspettare la fine della terapia.
La alza elastica DUAL SAN (23-32 mmhg- 2222 cotton II kl- 3 lungo sinistro, ebbene portarla per sempre?
Durante le ore lavorative specie quando si sta in piedi per ore e tassativamente consigliata.
Insomma dottore secondo un vs parere sno libero di fare tutto cio che voglio, oppure sono condizionato.
GRAZIE INFINITAMENTE
DISTINTI SALUTI