orale  
 
Utente 458XXX
Buongiorno. 33 giorni fa ho subito un intervento al tunnel carpale mano destra. Purtroppo però la mia mano, a tutt'oggi, risulta gonfia e dolorante e più passa il tempo, più il dolore sta salendo fino a superare il gomito. Secondo il mio medico di famiglia c'è un ematoma al polso che fra l'altro è caldo. Ho una sensazione di pesantezza e non riesco a piegare la mano verso l'interno per il dolore. Per il momento sto applicando Hirrudoid 40.000 U.I. e da ieri prendo 1 compressa al di di Algix. Ho risentito ora il mio medico generico che pensa sia il caso di contattare il chirurgo ma in clinica mi dicono che sarà in ferie per più di un mese. Aiutoooo stavo meglio prima dell'intervento
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

l'ipotesi più probabile è che si sia verificato un versamento ematico all'interno del polso, che poi si è trasformato in cicatrice; questa provocherebbe una stimolazione sul nervo.

Va confermato clinicamente (visita specialistica) e ecograficamente.

Se i disturbi sono comparsi nei giorni successivi all'intervento (non immediatamente) e si sono via via accentuati, tale ipotesi è probabile.

Potrebbe farsi prescrivere dal suo medico del cortisone per via orale per almeno un paio di settimane (con protezione gastrica).

Buona giornata.