Utente 458XXX
Buon pomeriggio,

vorrei chiedervi cortesemente un'informazione.
Nel pomeriggio di oggi, ero in condizione di affaticamento: faceva straordinariamente caldo, sono salita sul treno (finestrini chiusi e niente aria condizionata) e ho fatto le scale per salire nel vagone più alto. Quando mi sono seduta (più altro "accasciata"), ho avuto la sensazione di vedere dei piccolissimi lampi luminosi non al centro del campo visivo ma lateralmente o in alto.
La cosa non mi preoccupa più di tanto, ma ho cercato di ricordarmi quante volte il fenomeno mi è capitato, soprattutto perché domattina ho prenotato una donazione di sangue intero e vorrei capire se la cosa può essere sintomo di qualcosa di nocivo per il ricevente, o se devo autoescludermi temporaneamente dalla donazione o altro.
In definitiva, mi sono ricordata di aver avuto un'allucinazione visiva più di un anno fa. Era un lampo di luce alla mia destra, prima di andare a dormire. Ne ho parlato con il mio medico curante, che mi ha rassicurata.
Giusto stamattina, invece, prima di alzarmi dal letto ho avuto la percezione di vedere un movimento alla mia sinistra. E' anche vero che poteva essere un insetto, un batuffolo di polvere, non saprei dire (sto mettendo insieme tutti le possibili "allucinazioni").
Se può essere utile al quadro, fortunatamente non soffro quasi mai di mal di testa. Solo una volta, diversi mesi fa, ho avuto un mal di testa concentrato in un unico punto al centro della testa, ma che è passato da solo.
Da quando sono nata, infine, vedo le cosiddete "mosche volanti". Anche in questo caso ne ho parlato con il mio medico curante, e mi ha detto che non è nulla di grave.

Alla luce di ciò, domani posso effettuare la donazione? Se sì, devo parlare di questo disturbo al medico del centro trasfusionale o posso omettere la faccenda?
In caso contrario, devo preoccuparmi e parlarne con il mio medico curante?

Grazie mille!
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
16% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent.ma,

la sua percezione visiva necessita di un esame della retina presso il Suo medico oculista.

Non comporta alcuna controindicazione alla donazione di sangue.

con ogni cordialità
[#2] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille, provvederò!