Utente 458XXX
Buongiorno,

il 21 luglio ho iniziato ad avere dolori acuti alla schiena e sotto il seno tanto da non poter sopportare il reggiseno. Per il forte dolore sono andata al P.S. e siccome ero caduta 20gg prima hanno pensato fosse un dolore relativo alla caduta e mi hanno fatto una flebo di toradol e cortisone e congedata con 2 compresse di Patrol al giorno e un miorilassante. Il 23 luglio ho visto delle bollicine sulla schiena e all'ambulatorio di zona mi hanno diagnosticato l'herpes zoster. Ho iniziato la sera stessa il Bivirac e ho finito i 7gg domenica 30 luglio. Avevo iniziato a star meglio con dolori meno acuti e distanziati lunedì e martedì ma stanotte il dolore alla schiena era di nuovo lancinante e in più si è aggiunto un terribile mal di testa, che non avevo mai avuto. Mezzo Patrol preso alle 4 ha fatto molta fatica a fare effetto. Ora sto bene non ho nessun dolore ma ho il terrore per stanotte. Vi chiedo: è possibile che il decorso dello Zoster sia questo e che i dolori si riacutizzino in questo modo, con oltretutto l'aggiunta di un nuovo dolore? Aggiungo che le bollicine sono si estese ma non sono mai state nè pruriginose né doloranti, né si sono formate sacche di pus. Ora sono oltretutto molto meno rosse e vanno scomparendo. Sono molto preoccupata. Grazie per un consiglio, anche per il tipo di antidolorifico e il dosaggio Grazie (il mio medico è in vacanza).
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il dolore provocato dall'Herpes Zoster è un dolore neuropatico, da sofferenza del nervo infiammato e del ganglio nervoso da cui parte il nervo.
E' noto che i dolori neuropatici non rispondono nè ai FANS e neppure agli oppioidi.
Sarebbe opportuno aggiungere alla terapia antivirale un farmaco specifico per questo tipo di dolori, come il Pregabalin, che è molto efficace.
Ma la dose deve prescriverla un medico non virtuale.
Si può rivolgere al sostituto del suo curante.
In quanto al mal di testa dubito fortemente che sia legato allo Zoster: talvolta è legato al Brivirac che personalmente è un farmaco che non apprezzo.
Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
Grazie molte dottore. L'antivirale l'ho finito domenica e sono sconcertata nel leggere che possa essere stata una terapia non idonea. In ogni caso ormai è fatta e mi sembra di capire che non c'è molto altro da fare se non cambiare antidolorifico. Ho 51 anni, spero solo di non dover soffrire così per sempre. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non soffrirà per sempre.
Faccia una buona terapia per le nevralgie post herpetiche.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 458XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio. Mi perdoni un'ultima domanda: i linfonodi gonfi e doloranti si sistemeranno da soli col tempo, giusto? È stato davvero gentile e disponibile, e soprattutto sollecito nelle risposte. Lo apprezzo davvero.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
I linfonodi torneranno alle iniziali dimensioni in breve tempo, dopo la guarigione.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.