Utente 457XXX

Buonasera da mesi soffro di attacchi di panico e da poco ho iniziato un percorso con uno psicologo.

Mi rendo conto di sentire sempre dolori alle gambe, alle braccia, al petto e alla schiena e la mia paura è che mi venga un infarto, a causa della tachicardia sinusale ho fatto una visita cardiologica circa un mese fa ed è negativa.


In questi ultimi giorni sento dei dolori alle tempie, al collo soprattutto nella parte destra, e alle volte dolori alla mandibola, questi dolori che sento mi preoccupano e mi fanno aumentare ansia e tachicardia.


Quello che vorrei sapere è se sono dolori di cui devo preoccuparmi o se sono semplici somatizzazioni ansiose che devo cercare di curare con il mio psicologo.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Cara Utente,

le somatizzazioni possono colpire qualsiasi organo e distretto corporeo perciò quanto riferisce potrebbe addebitarsi ad ansia ed emozioni che si esprimono attraverso il corpo.
Legga questi articoli sull'argomento:
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-corpo-va-ansia-sintomi-fisici-disturbi.html
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1219-ipocondriaco-medici-capiscono-problema.html

Il suo psicologo cosa pensa dei sintomi che ci sta riferendo?
Le ha comunicato una diagnosi precisa per la sua situazione?

Oltre a rivolgersi a lui ha anche chiesto un parere al medico di base sui suoi sintomi?
Ha svolto accertamenti e analisi, come le è stato consigliato in un precedente consulto, o il suo curante non lo ritiene necessario?
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio molto per la risposta, il mio psicologo crede che le mie siano somatizzazioni ansiose è che non siano dolori preoccupanti.
[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Ha chiesto un parere anche al suo medico?
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Si ho parlato col mio medico ho effettuato tutti gli esami e sono tutti negativi
[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Tornando alla sua domanda di partenza:

"Quello che vorrei sapere è se sono dolori di cui devo preoccuparmi o se sono semplici somatizzazioni ansiose che devo cercare di curare con il mio psicologo"

se tutti gli accertamenti medici sono negativi può stare tranquilla e lavorare con lo psicologo sulle emozioni che sta esprimendo con sintomi fisici.
E' importante individuarle, perchè se non le verbalizza le esprimerà sempre con il suo corpo.
[#6] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Ora difatti lavorerò con lo psicologo per questo fatto di ansia che mi blocca nel fare molte cose.
Scusi se le rubo altro tempo ma volevo sapere se dopo del petting è normale avere tantissima ansia per la paura di essere incinta o è un mio fattore psicologico?
[#7] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Dipende: se fate qualcosa che è obiettivamente rischioso le sue paure sono giustificate.
[#8] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Il punto è che essendo inesperta e leggendo su internet mi sono preoccupata e mi sono fatta prendere dall'ansia ed ora ho un dubbio che ciò che ho fatto sia rischioso
[#9] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Più che cercare su internet le suggerisco di rivolgersi al Consultorio Familiare, struttura che si occupa anche di educazione sessuale, dove potrà trovare una ginecologa che risponderà a tutte le sue domande.
[#10] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
la ringrazio per la risposta
[#11] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Mi faccia sapere, se lo desidera.

Un caro saluto,
[#12] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Lei mi potrebbe solo elencare i modi che facciano si ci sia una fecondazione in modo tale da placare la mia ansia prima dell'appuntamento con il mio psicologo
[#13] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Giro il suo quesito in Ginecologia.

Un caro saluto,
[#14] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
grazie mille
[#15] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera scusi se la disturbo e da due giorni che quando mi alzo non percepisco la tachicardia forte che ho sempre sentito ma è come se il mio cuore battesse piano, andasse a una velocità rallentata. Io vorrei sapere se anche questo è attribuito alle somatizzazioni ansiose o comunque all'ansia o se è solo un fatto psicologico quello di percepire la tachicardia attraverso un battito lento. In questi episodi mi sono misurata il battito e oscillava dai (64,68,71) bpm.
[#16] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
La frequenza cardiaca che riferisce non dovrebbe rappresentare nulla di anomalo, visto che il battito è considerato bradicardico quando non supera i 59 bpm (e che chi fa attività fisica spesso scende sotto quella frequenza perchè allena anche il cuore, arrivando ad un abbassamento a volte significativo della frequenza cardiaca): in ogni caso dev'essere un medico a dirglielo e il suo curante (o chi per lui) potrà visitarla nuovamente, se è preoccupata, per darle delle risposte basate sull'osservazione clinica.

Devo però sottolineare che se davvero la sua frequenza cardiaca fosse diminuita questa potrebbe essere una buona notizia, perchè potrebbe significare che la tachicardia di natura ansiosa (come testimoniato dagli accertamenti medici che ha condotto) non si sta più manifestando.
[#17] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottoressa per la sua risposta ora sono più tranquilla, si ho notato che i battiti in questi giorni sono diminuiti rispetto al solito
[#18] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
In questi giorni si sta sentendo meno in ansia?
[#19] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Sinceramente dipende dalle giornate, ci sono giorni in cui sono abbastanza tranquilla e altri dove inizio ad avere l'ansia quando avverto sintomi nuovi come per esempio il mal di stomaco che mi ha procurato molta ansia . Capisco però che 5 sedute sono poche per un miglioramento
[#20] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Sì, sono decisamente poche ed è già un ottimo risultato che la sua tachicardia stia scomparendo.
[#21] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Si diciamo che è diminuita rispetto a prima mi scuso se la disturbo ma è da stamattina che sento mal di stomaco, stanchezza e mal di testa e questa notte non sono riuscita a dormire.
Dato che sento dolore alle tempie mi sono subito spaventata data la mia ansia e ho pensato subito al,peggio appena ho sentito il dolore ho preso il difmetre pastiglia prescritta dal mio neurologo dato che soffro di emicrania aura ora la domanda Che mi sovviene è: potrebbe essere qualcosa di grave o è solo una somatizzazione o dipende dal fatto che non ho dormito
[#22] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
E' impossibile rispondere alla sue domande con un consulto online, ma ormai dovrebbe conoscersi bene ed essere in grado di capire quando si sta semplicemente agitando per un malessere fisico non significativo e quando sta davvero male.
[#23] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la risposta
[#24] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera scusi se la disturbo ma avrei una domanda da porle può essere che con l'ansia le pupille si dilatino e poi a contatto con la luce forte tornino normali? Perché è da stamattina che ho notato questo particolare e mi ha destato delle preoccupazioni.
La ringrazio in anticipo per la risposta è mi scuso per le numerose domande che le pongo
[#25] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
A questo non so rispondere, deve chiedere in Neurologia o in Oftalmologia.
[#26] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille lo steso per la risposta