Utente 300XXX
Tutto ebbe inizio il 22 Gennaio 2017,mio figlio 17enne quasi 18enne allora frequentantore di palestra dove ha praticato per quasi 1 anno il body-building,quella mattina accusò forti e diffusi dolori muscolari oltre alla *febbre ( quest'ultima causata dalla *Polmonite in corso, Diagnosticata in regime di ricovero in MEDICINA ) e la presenza di URINE SCURE quel sintomo ci spaventò e ci spinse a portarlo urgentemente al PS ,dove in attesa del ricovero gli prestarono le cure del caso (soluzione fisiologica e prelievo ematico dove si rilevò il CPK altissimo ( 190000 ) si decise di ricoverarlo in Medicina dove rimase ricoverato dal 22 al 28 Gennaio. Durante il ricovero gli vennero fatti i seguenti ESAMI:
- ECG: ritmo sinusale FC 112/ minuto Alterazioni aspecifiche della fase di recupero ventricolare.

-RX torace 2P: Esame eseguito in Urgenza.a sinistra si apprezza aspetto sfumato e irregolare del profilo diaframmatico con associata area di disomogeneo e tenue maggior ipodifania medio/ basale in raccordo con l'ilo omolaterale che appare congesto.Scf liberi . FCV nei limiti.

-Eco addome completo Fegato ai limiti x volumetria a ecostruttura omogenea. No Splenomegalia.Colecisti ipodistesa x quanto valutabile alitiasica.VB non dilatate.Regione cefalo-pancreatica nei limiti corpo coda non valutabili x interposto meteorismo intestinale.Non si apprezzano alla metodica calcoli, ne segni di stasi urinaria. Lieve incremento della ecogenicità corticale.Vescica cateterizzata,scavo pelvico non valutabile.In atto non si apprezza versamento nei recessi peritoneali sovramesocoloci etg-esplorabili.*Ecocardiogramma color doppler: Radice aortica di calibro regolare, valvola normale.Arco aortico di calibro nei limiti. Cavità cardiache di normali dimensioni; ventricolo sx con normali spessori parietali, normale la cinesi segmentaria e la funzione sistolica ( DTD=42 mm,SIV=7mm, FE=circa 58%).Evidenza di prolasso di entrambi i lembi della mitrale , valvola lievemente ridondante. Atrio sx e sezioni dx nella norma. NO versamento pericardico. Al doppler: Lieve IM.

*NB: Preoccupati per il referto dell' ECO Cuore, lo ripetiamo in data 25 Maggio NORMALE, evidentemente il Cardiologo precedente ha sbagliato.
Il 12 Maggio ripetiamo in un laboratorio privato il CPK è ------> 373 su 25-175 vn. Il giorno precedente aveva fatto Educazione motoria a scuola. ( anche in questo caso le URINE erano scure e presenti i dolori muscolari ).
Oggi 8 agosto dopo sforzo muscolare ( mattinata in campagna, raccolta cassette pomodoro ) presenza di urine scure e dolori muscolari.
Sono molto preoccupata, cosa sta succedendo a mio figlio, che esami strumentali e/o di laboratorio dobbiamo fargli fare? diventerà cronico questo problema se trattasi di RABDOMIOLISI o di altro, e ancora non lo sappiamo. Aiutatemi vi prego , se necessario aggiungo ulteriori dettagli in mio possesso durante la degenza.In attesa di una vostra risposta vi ringrazio di cuore.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
il Body Building, perdoni la franchezza, è uno sport assolutamente inutile.
Serve a gonfiare a dismisura i muscoli scheletrici perchè ben unti di olio ci si possa mettere in vetrina.
A prescindere dal fatto che nè io nè lei sappiamo quali integratori usa suo figlio, perchè la scelta è vasta, i muscoli sono sottoposti a esercizi da tortura, quindi che possa instaurarsi una miopatia è tutt'altro che impossibile, e che i valori di CPK siano elevati è coerente con la massa muscolare di suo figlio.
Inoltre se dovesse continuare prima o poi il suo cuore, per ora sano, gli presenterà il conto.
Aspetti qualche anno.
Come medico le consiglio di dissuadere suo figlio da questo sport (mi risulta difficile chiamarlo tale).
Suo figlio non ha crisi di rabdomiolisi ha i valori di CPK (tranne quando ha avuto la polmonite) coerenti con la sua massa muscolare.
Non ho capito se ancora pratichi questa attività o se ne sia allontanato, come spero.
E spero anche che beva abbondantemente acqua nel corso della giornata per alleviare il lavoro dei reni.
In quanto alla miopatia, con i limiti della distanza non posso esprimermi più di tanto.
Se dovesse continuare ad avere dolori forse sarebbe il caso di effettuare una biopsia muscolare per dirimere ogni dubbio.
Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.