paura  
 
Utente 457XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un parere riguardo la paura di essermi sottoposto a rischio Hiv.
L'8 maggio ho incontrato un uomo il quale mi ha praticato sesso orale e con il quale c'è stata anche masturbazione reciproca e non mi ricordo se c'è stato anche contatto tra i nostri peni. Il 6 giugno mi sono recato in un laboratorio prIvato per eseguire il test Hiv. Mi hanno detto però di ripeterlo dopo 4 mesi dall'evento. Volevo chiedere:
1. Il rapporto che ho avuto mi ha esposto a rischio Hiv?
2. Se sì, c'è la possibilità che il test che farò a settembre dia risultati diversi da quello di giugno? A giugno ho avuto un'afta in bocca, a fine luglio un problema allè gengive e ora ho un'altra alta. Potrebbe esserci correlazione con una sieroconversione?

Grazie in anticipo, sono molto preoccupato.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
un rapporto orale non protetto con partner occasionale espone a tutte le MST.
Nessuna esclusa.
Inoltre il test per HIV di IV generazione va fatto a 40 gg dal rapporto a rischio e va considerato definitivo.
Le consiglio di affidarsi a figure professionali serie come quelle che può trovare in un centro per MST o ad un Infettivologo di sua fiducia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottore, come mai allora altri medici dicono che non ci sono rischi per chi riceve un rapporto orale?
E per quanto riguarda il contatto pene/pene senza eiaculazione, anche questo è a rischio Hiv?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
a quei medici a cui fa riferimento lei chieda di mettere per iscritto con timbro e firma le loro affermazioni.
Poi mi scannerizzi la dichiarazione.
Il contatto pene pene espone a rischio di infezione da HPV.
Non certo di HIV.
Buonasera,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio di nuovo. Un'ultima domanda: il mio medico di base e il medico che gestisce il laboratorio di analisi a cui mi sono rivolto mi hanno detto di ripetere il test dopo 4 mesi. Come mai, secondo lei, non mi hanno parlato dei 40 giorni? Forse il test che mi è stato fatto non è di quarta generazione? O si tratta di un'ulteriore precauzione?
Inoltre mi chiedevo se per le afte devo preoccuparmi.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
chieda al suo medico e al laboratorio il perchè dei 4 mesi.
Io non sono nelle loro teste.
In quanto alle afte aspetti sette - 10 gg e si risolveranno.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.