Utente 459XXX
Salve dottore,
Sono una ragazza di 18 anni le illustro la mia situazione: una settimana fa ho cominciato ad avvertire questi sintomi, dolore e bruciore durante la minzione ma sopratutto alla fine, e il frequente stimolo di dover andare in bagno anche non avendo nulla. Pensando fosse stata una cistite sono andata dal medico di famiglia e mi ha fatto prendere il monuril e il tutto in due giorni mi è passato. Da domenica ho cominciato ad avvertire forti dolori continui alla schiena, inizialmente si focalizzavano in basso non so dirle se fossero dolori muscolari ma non credo, poi da lunedì ho avvertito dalla parte di destra sempre dolori continui all'altezza del rene o sul rene, non riesco a percepirlo precisamente..e ieri invece doloretti più lievi però alla parte di sinistra, ho preso degli antidolorifici e il dolore scompariva ma dopo 6 ore circa ritornava, stamattina mi sono alzata convinta mi fossero spariti, non ho avuto alcun dolore fino a poco fa, quando invece verso l'ora di cena mi sono tornati sempre sul lato sinistro, sono sempre lievi , ovviamente quando sono in piedi li sento di più rispetto a quando sono sdraiata o seduta, non so se preoccuparmi, se è un caso legato alla cistite o se sono dolori mestruali, tra 5/6 giorni dovrebbero tornarmi le mestruazioni (anche se ho un ciclo abbastanza irregolare) ma non ho mai avuto questi tipi di sintomi, solitamente ho solo dolori alle ovaie, secondo lei cosa potrebbe essere? Grazie per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
avremo ripetuto centinaia di volte che la situazione delle resistenze microbiche, molto grave, sconsiglia di intraprendere terapie antibiotiche empiriche.
Lei avrebbe dovuto fare una urinocultura e dopo iniziare l'antibiotico eventualmente poi aggiustando il tiro sulla base dell'ABG.
Nulla posso dirle per quanto riguarda i suoi dolori alla schiena senza visitarla: ne parli con il suo curante per un esame clinico e dopo 7 gg dall'ultimo Monuril faccia una urinocoltura.
Anche una ecografia renale potrebbe essere considerata e con essa quella della pelvi.
Ma deve parlarne con il curante.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.