Utente 417XXX
Salve,
sono un ragazzo di 32 anni, sportivo e normopeso.
Pratico sport in particolare pesistica a livello amatoriale e corsa.
Circa un mese fa, con esattezza il 16/07/2017 mentre facevo il pulley basso in palestra. ho avvertito un dolore tipo una puntura vicino ai lombari più verso il fianco che verso la spina dorsale.
Il dolore fin da subito è stato forte con un'unica differenza all'inizio era localizzato nel giro di poche ore si era diffuso su tutta la parte lombare causandomi porblemi nella deambulazione.
Dal forte dolore sono andato al pronto soccorso. Mi hanno fatto le lastre dove sono state evindenziate contusioni multiple. Nessun problema alle ossa.
Il medico del pronto soccorso mi ha detto è uno strappo, mi hanno rpescritto burfen al bisogno.
Ovviemente nessun effetto e dopo 2 giorni corro dal mio medico curante che mi fa fare un ciclo di 7 giorni muscoril e voltare intramuscolo.
Il dolore e le contriazioni continuavano tanto da piegarmi tutto da un lato.
Ritorno da medico e mi prescrive il cortisone in compresse. Fin dalla prima compressa mi sento meglio e con qualche sedta di terapia mi riprendo e mi "raddrizzo".
Dpo 12 giorni di cortisone sono notevolmente migliorato ma mi porto degli strascichi al mattino e e qualche piccolo fastidio.
Anche il fisioterapista mi ha tranquillizato dicendomi che è stata una brtutta contrattura/stiramento/strappo.
Mi chiedo se a distanza di un mese nonostante ho ripreso con le attività quotidiane (ancora niente sport) è normale avvertire ancore dei fastidi e dei piccoli dolori sopotabili e se eventualmente è il caso di indagare con ulteriori esami strumentali tipo la RM.
Quest'ultima consigliata dal medico curante solo se non avessi avuto miglioramenti.
Potete darmi un consglio?
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, lei scrive <<< Anche il fisioterapista mi ha tranquillizzato dicendomi che è stata una brutta contrattura/stiramento/strappo.>>>
Ma sono tre diagnosi differenti che vanno trattate in maniera specifica e sopratutto sono molto differenti e lontani riguardo la prognosi di una ripresa dell'attività sportiva.
Un semplice contrattura è una sindrome dolorosa risolvibile, in genere, in pochi gg., uno strappo è ben altra e ben piu' grave patologia con parecchi mesi di divieto di attività sportiva.
Va eseguita una diagnosi precisa e data una terapia completa e adeguata, anche fisiochinesica.
Consulti uno specialista ortopedico; sarà lui a stabilire se occorre o meno eseguire una RM:
dipende tutto dall'esame clinico semeiologico obiettivo che eseguirà lo specialista durante il consulto.
Cordiali saluti
alessandrocaruso26@gmail.com
.
[#2] dopo  
Utente 417XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore, la ringrazio per la risposta e sicuramente anche se in questi giorni ho recuperato notevolmente (è come se il dolore all'improvviso fosse sparito) , fissero' una visita con un ortopedico per valutare l'accaduto e capire cosa sia successo al fine di riprendere l'attività sportiva in modo sicuro e tranquillo.