Utente 539XXX
EGR. DOTTORI,
SONO ORMAI 2 ANNI CHE USO IL CIALIS PER AVERE RAPPORTI SESSUALI CON MIA MOGLIE DOPO CHE ALL'IMPROVVISO HO ACCUSATO PROBLEMI DI EREZIONE CREDO DOVUTI AD UNA FORTE PROSTATITE! L'ANDROLOGO MI HA FATTO ESEGUIRE UN ECO DOPPLER PENIENO E MI HA PRESCRITTO CIALIS+SEREUPIN PER 2 MESI, MA IL SEREUPIN SINCERAMENTE MI FA PAURA, PERO' FORSE PRENDENDOLO AVREI RISOLTO FORSE IL PROBLEMA?
GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

quando viene impostata una terapia da parte di un collega che l'ha valutata in diretta questa va seguita attentamente.

A questo punto ricontatti il suo andrologo e con lui ridiscuta del suo problema.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
grazie della risposta, vorrei aggiungere che questo problema mi sta' facendo andare fuori di testa.
Ho 36 anni sono spostato da 14 anni e ho 2 figli.
Credo che sia ormai una questione di testa visto che mi prende il panico ogni volta che sto' per fare l'amore con mia moglie.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

l'uso del Cialis ( e di altri farmaci simili) può essere indiacato nelle forme di deficit erettile di origine vascolare. Spesso se esiste una rilevante componente da Disfunzione Veno Occlusiva, anche l'uso del cialis potrebbe non garantire il conseguimento di una accettabile rigidità e mantenimento "riaffondando " il paziente nella ansia di prestazione legata alla incertezza della propria capacità penetrativa.
L'uso del sereupin potrebbe avere una qualche utilità in questo senso ma valuti con il suo specialista anche l'ipotesi di altre forme di soluzione del suo deficit Erettile
veda suil MinForma "Impotenza, Deficit Erettile, 14 domande e risposte" oppure su www.erezione.org
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
mi permetta: il sereupin è un antidepressivo che a volte noi usiamo per rallentare eiaculazioni precoci: lei presenta questo problema?.
Ora si tratta di valutare quali siano le cause del sue problema: psicologiche, vascolari, ormonali, ecc..., poichè il deficit erettivo è un sintomo e non una malattia . Questa valutazione deve essere già stata fatta dal suo andrologo, pertanto glielo chieda apertamente.
In base alla sua risposta potrà indirizzarsi meglio, che la vedo un pò spaesato. Eventualmete noi siamo a disposizione per quanto ci è possibile via web.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

si ricordi comunque che, alle nostre considerazioni clinche, deve sempre pensare alle indicazioni terapeutiche che dà un collega andrologo in diretta come maturate da tutta una serie di considerazioni cliniche che a noi, da questa postazione, sfuggono e che invece sono decisive per prendere la corretta e giusta strategia terapeutica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
INTANTO RINGRAZIO TUTTI PER LA RISPOSTA, IL VERO PROBLEMA E' CHE L'ANDROLOGO DI CUI DISPONIAMO A TARANTO DI CUI NON FACCIO NOME MA PENSO CHE CONOSCIATE TUTTI, NASCE COME GINECOLOGO E SI OCCUPA PREVALENTEMENTE DI INSEMINAZIONE ARTIFICIALE, E LE SUE VISISTE DURANO AL MASSIMO 5 MINUTI CON PARCELLE ESOSE.
LA PRIMA SI LIMITO' AD UNA VISITA MANUALE CON PRESCRIZIONE DI UNA CURA PER LA PROSTATITE E APPUNTAMENTO PER UN ECODOPPLER PENIENO DOPO 7 GG CON PRESCRIZIONE DEL CIALIS E SEREUPIN PER LA BELLEZZA DI 380 EURO SENZA CHE ABBIA POTUTO VALUTARE CON LUI TUTTA LA SITUAZIONE. PERO' VISTO IL BUON RISULTATO DELL'ECO PENIENA CREDO CHE LUI ABBIA VALUTATO LA SITUAZIONE DAL PUNTO DI VISTA PSICHICO. IO POI DI MIA INIZIATIVA HO EFFETTUATO DELLE ANALISI DEL SANGUE CON TESTOSTERONE E PROLATTINA DI CUI: TESTOSTERONE TOT 5,02 NG/ML PROLATTINA 10,73 NG/ML IL RESTO TUTTO NELLA NORMA.
IL MIO PROBLEMA E' CHE SI E' INSTAUTARA IN ME UN'ANSIA CHE MI PORTO TUTTI I GIORNI E CHE SI RIPERCUOTE SULLA MIA VITA, NON VORREI CHE STIA CADENDO IN DEPRESSIONE.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
d' accordo con lei che la tuttologia è una branca in declino e che ssarebbe il caso di dedicare più tempo al paziente. Per quanto riguarda gli esami ormanali la prolattina è ok, il testosterone non so ogni laboratorio ha i suoi range: esistono 5 tecniche diverse di dosaggio ed una ventina di derivate.
Se con questa persona non si trova, Taranto è grande un bel po, e troverà senz' altro qualcuno che la potrà aiutare. A spanna, ma solo a spanna la negatività dell' ecodoppler fa propendere per un problema psicologico. Di più non so.
[#8] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
QUINDI IL VALORE DEL TESTOSTERONE LE SEMBRA UN PO' BASSO? ANCH'IO PENSO CHE SE DI MATTINA E' GIA COSI' FIGURIAMOCI NELLA GIORNATA COME CALA, TANT'E' CHE COMUNQUE IO HO SEMPRE CREDUTO IL CALO DI TESTOSTERONE LA CAUSA PRINCIPALE DEL MIO PROBLEMA FORSE DOVUTO ANCHE AL TROPPO STRESS LAVORATIVO. QUINDI SECONDO LA VS ESPERIENZA UN VALORE DI 5 NG/ML PUO' ESSERE BASSO PER LA MIA ETA'?
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
torno a direle che i range di normalità de3l testosterone cambiano da laboratorio a laborio e non mi è possibile formulare un parere via e.mail, le suggersico di nfar vedere suoi esami al suo medico di base, se non vuole tortnare dal collega
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se il laboratorio che ha fatto la valutazione ematochimica è serio e ha seguito una metodica aggiornata e condivisa si considerano normali (se il dosaggio è stato espresso in nanogrammi per millilitro : ng/ml), i valori compresi tra 5 - 10 ng/ml.

Altra metodica esprime invece i valori in nanoMoli per Litro (nanoMoli/L) e allora i valori normali sono 10,4 - 34,6 nanomoli/L per il maschio.

Come vede, se il suo testosterone è stato valutato con la prima metodica, siamo ai limiti inferiori.

A questo punto, come detto anche dal collega Cavallini, bisogna sentire il suo medico curante o il suo andrologo .

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
HO VISTO CHE CI SONO PRODOTTI DI TESTOSTERONE IN GEL DA SPALAMRE, SE PROVO AD USARLO PER VEDERE SE CI SONO CAMBIAMENTI D'UMORE E AUMENTO DI DESIDERIO PUO' FAR MALE?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

mai fare questo errore e procedere verso un automedicazione.

Spesso questo atteggiamento può rivolvere momentaneamente ed apparentemente il suo sintomo ma mascherare i problemi che ne sono alla base .

Tenga presente che lei ha comunque un valore di testosterone nei limiti, anche se inferiore!

Le ripeto! A questo punto bisogna consultare in diretta il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
il testosterone se usato malamente o non funziona oppure perde di attività nel tempo (2-6 mesi).
Peraltro se le aumenta la la libido e la capacità non torna il suo senso di frustrazione aumenta e con esso l' ansia di prestazione.
Ora non visto diagnosi da lei. E' ora di farla e non via e.mail
[#14] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
VALUTANDO BENE COME MI SENTO, SPECIALMENTE IN QUESTO PERIODO, CREDO SI TRATTI SOLO E SOLTANTO DI TESTA PERCHE' A DEI MOMENTI IN CUI MI SENTO ECCITATO E NORMALE FISICAMENTE ALTERNO DEI MOMENTI DI SCONFORTO E QUASI DISINTERESSE VERSO TUTTO, MI SENTO DEPRESSO, MIA MOGLIE DICE CHE E' LEI LA CAUSA, MA IO DICO DI NO PERCHE' VI ASSICURO CHE E' UNA BELLISSIMA DONNA DESIDERATA DA TUTTI, IL PROBLEMA E' CHE I NOSTRI RAPPORTI SONO DIVENTATI PROGRAMMATI ANCHE MAGARI QUANDO NON SI HA VOGLIA DI FARLO E CIO' HA FATTO PEGGIORARE IN ME L'ANSIA E LA FIDUCIA, ANCHE SE 2 VOLTE LO ABBIAMO FATTO SENZA IL CIALIS GUARDA CASO ALL'IMPROVVISO! HO COME UN NODO AL PETTO CHE MI STRINGE, CREDO PROPRIO CHE COMINCERO' A PRENDERE IL SEREUPIN COME PRESCRITTOMI SIA DALL'ANDROLOGO CHE DAL MEDICO DI FAMIGLIA, PENSO NON SI POSSA PIU' RIMANDARE, PRIMA CHE LA SITUAZIONE DIVENTI IRREPARABILE.
VOLEVO AGGIUNGERE CHE IO STO' CON MIA MOGLIE DA 17 ANNI E CHE E' DAL PUNTO DI VISTA SESSUALE E' STATA ED E' L'UNICA CON CUI HO AVUTO RAPPORTI, PUO' CENTRARE QUALCOSA COL MIO PROBLEMA? PER FARVI MEGLIO INTENDERE NOI GESTIAMO UNA TABACCHERIA E SARA' UNA COINCIDENZA TUTTO E' COMINCIATO DA QUANDO ABBIAMO PRESO UNA COMMESSA, CHE ADESSO NON VIENE PIU', E LEI VENIVA DI MENO A LAVORARE, E' STATO ALLORA CHE HO COMICIANTO AD ACCUSARE PROBLEMI DI EREZIONE. BOH!!!
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
dia retta a me ed al collega giovanni. Un caro saluto
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da tutto quello che ci scrive , diventa importante seguire le terapie indicate.
Nel frattempo poi riconsulti il suo medico curante e dica anche a lui quello che ci riporta nelle sue email.
Potrebbe essere utile valutare insieme, oltre alle terapie farmacologiche già impostate, la necessità di consultare, per il suo problema, anche un esperto psicologo o psicosessuologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#17] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
GRAZIE, QUINDI DA QUANTO DEDUCO MI DATE L'OK PER UNA TERAPIA CON PAROXETINA.
VI FARO' SAPERE.
E' MEGLIO PRENDERLA LA SERA O LA MATTINA?
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le diamo l'ok per seguire le indicazioni terapeutiche che ha già ricevuto e poi il nostro consiglio è quello di riconsultare il suo medico curante perchè potrebbe essere utile rivalutare insieme a lui, oltre alle terapie farmacologiche già impostate, la necessità di consultare, per il suo problema, anche un esperto psicologo o psicosessuologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
non deduca, vada dal curante e segua quanto detto. Noi capiamo la sua riluttanza, ma lei capisca i nostri scrupoli che nell' indicarle una terapia che non possiamo monitorizzare in tempo reale siamo personalmente perseguibili se questa ha effetti avversi
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

rimaniamo comunque in attesa di sue nuove notizie cliniche.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#21] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
UN SALUTO A TUTTI,
MI RIFACCIO SENTIRE DOPO LE FESTIVITA' NATALIZIE, AUGURANDOVI UN FELICE ANNO NUOVO.
HO INIZIATO DA UN MESE A PRENDERE 1/2 PASTICCA DI PAROXETINA, E DEVO DIRE CHE DAL PUNTO DI VISTA DELL'ANSIA VEDO DEI MIGLIORAMENTI ANCHE SE ANCORA NON RIESCO AD ESSERE TOTALMENTE TRANQUILLO QUANDO PENSO DI DOVER AVERE UN RAPPORTO CON MIA MOGLIE, NON RIUSCENDO QUINDI A RINUNCIARE AL CIALIS, SARA' CHE E' UN PO' PRESTO O CHE MEZZA PASTICCA DI PAROXETINA E' POCA?
POI VORREI PORVI ALCUNI QUESITI:
1) L'EFFETTO DEL CIALIS PUO' PROTRARSI OLTRE LE 36 ORE, CIOE' ANCHE 7GG DALL'ASSUNZIONE? SE NO, VUOL DIRE CHE AVENDO UN'EREZIONE OLTRE TALE PERIODO DEL CIALIS NON AVREI BISOGNO?
2) HO UN VARICOCELE SINISTRO DA UN PO' DI ANNI, PUO' INCIDERE SULLA PRODUZIONE DI TESTOSTERONE DA PARTE DEL TESTICOLO? E QUINDI ESSERE CAUSA DEL MIO PROBLEMA?
GRAZIE, ATTENDO UN VS RISPOSTA DISTINTI SALUTI
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

l'azione farmacologica del Tadalafil (unica somministrazione) non si prolunga per sette giorni; ha solo un'emivita di 36 ore e quindi, se lei presenta un'erezione dopo 7 giorni dalla sua assunzione, si può pensare nel suo caso anche ad un problema psicologico.

Sul varicocele invece siamo proprio fuori strada . Quello che si sà è che questa "vasculopatia" può alterare la funzionalità dell'epitelio seminale ma non colpisce la componente leydigiana,cioè quella che produce il testosterone.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#23] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
MA PER QUANTO RIGUARDA LA PAROXETINA 1/2 COMPRESSA SARA' SUFFICIENTE A FARMI DIMENTICARE E CAPIRE DI NON SOFFRIRE DI NESSUN PROBLEMA? IN GENERE QUANTO TEMPO E' NECESSARIO PER LA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA?
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la Paroxetina aiuta , su un meccanismo centrale, perchè tende a rilasciare la muscolatura liscia coinvolta nel meccanismo dell'eiaculazione.

La risoluzione del problema però può essere in alcuni casi più complessa, difficile e richiedere indicazioni di natura anche chinesiterapeutica o psicologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#25] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
EGREGI DOTTORI,
[#26] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ha perso qualche cosa?
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Attendiamo il testo!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#28] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
SCUSATE MA STAVO SCRIVENDOVI IL MESSAGGIO MA POI HO AVUTO DA FARE, E HO CLICCATO PER SBAGLIO SU INVIA.
QUINDI STAVO PER DIRVI CHE DA IERI HO INIZIATO UN PROGRAMMA DI RECUPERO MENTALE CONTRO L'ANSIA DA PRESTAZIONE CON UN CERTO dR. MONOPOLI DI TARANTO , CHE NON SO SE QUALCUNO DI VOI CONOSCE, CHE SI QUALIFICA ESPERTO PSICOSESSUOLOGO. DOPO UN COLLOQUIO INIZIALE IERI,OGGI ABBIAMO AVUTO UN SECONDO COLLOQUIO NEL QUALE MI HA DATO UN PRIMO ESERCIZIO DA FARE A CASA OGNI GIORNO PER 10 MINUTI DA FARE 8 VOLTE, E CONSISTE NELLO STIMOLARE IL PENE CERCANDO UNA SEMI EREZIONE PER POI CONCENTRARSI SULLA PERDITA DELLA STESSA. DA SVOLGERE IN COMPLETO SILENZIO ED ISOLAMENTO. POI MI HA SCINSIGLIATO FORTEMENTE DI USARE SIA IL CIALIS CHE IL SEREUPIN, PERCHE' DICE CHE POSSO RISOLVERE IL PROBLEMA SENZA FARMACI.
L'UNICA COSA CHE MI METTE DEI DUBBI E' CHE RICEVE IN CASA E NON HA NESSUNA TARGA NE SUL PORTONE NE SULLA PORTA DI CASA.
VOI CHE DITE? IL SUO NOME E' PRESENTE COMUNQUE SUL SITO AMARESENZAPENSIERI!
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sulle indicazioni ricevute poco possiamo dirle, essendo per altro indicazioni "sessuologiche" maturate e date spero dopo una approfondita valutazione in diretta della sua storia clinica.

A maggior ragione nulla possiamo sapere e dirle sui titoli accademici del collega consultato. Certo la sua presenza su un sito internet che, se no erro, è legato alla SIA può aiutare ma ...non sempre!

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#30] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
SONO ANDATO VEDERE SUL SITO DELLA SIA ED EFFETTIVAMENTE E' ISCRITTO ED L'UNICO A TARANTO
[#31] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora èok
[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque siamo curiosi e, se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#33] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Ok! COMUNQUE HA SCRITTO ANCHE DEI LIBRI SUL VAGINISMO ED EIACULAZIONE PRECOCE E DA COME PARLA MI SEMBRA MOLTO PREPARATO
[#34] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene !

Ora, con fiducia , segua le sue indicazioni e poi ci faccia sapere!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#35] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
GRAZIE, E SPERIAMO DI RIVEDERE LA LUCE FINALMENTE.
[#36] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
caro lettore ,

in queste particolari situazioni cliniche ci vuole sempre un pò di ottimismo per partire ed arrivare bene.....sani e salvi!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#37] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
VORREI SAPERE SE L'USO DEL CIALIS NEL TEMPO PUO' PROVOCARE PROLEMI DI SALUTE, E SPEFICAMENTE NEL MIO CASO 10 MG UNA VOLTA ALLA SETTIMANA A 37 ANNI PRESI PER IL RESTO DELLA VITA?
[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

questo è proprio un problema specifico che deve sviscerare con il suo andrologo di fudicia che conosce in modo preciso e completo tutto il suo particolare quadro clinico ed inoltre ha potuto visitarla in diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#39] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

l'uso del cialis non ha particolari controindicazioni ma , sicuramente, lo specialista ANDROLOGO, che lo glielo ha prescritto le avrà dato tutti gli elementi per valutare perchè. come e per quanto effettuare la terapia
cari saluti
[#40] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

comunque, se lo desidera, ci aggiorni una volta risentito il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#41] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
ogni tanto mi ricordo di chiedervi qualcosa! quando feci l'eco color doppler penieno risulto' che la prostrata presenta microcalcificazioni nella parte centrale dovute a prostatiti ripetute. Non e' che stiamo girando intorno al problema e bisogna agire sulla prostata, trattandosi di prostatite cronica? Io ho notato che quando assumo il cialis il pene risponde bene fino a una settimana e noto delle buone erezioni notturne, adesso che non lo prendo da quasi 15gg ho notato anche lo scarseggiare di erezioni notturne e mattutine. A questo punto mi sa che gli indizi cadano tutti sulla prostata, perche l'ansia si fino ad un certo punto ma il desiderio non lo sento piu' come una volta e' altalenante.
[#42] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

rivaluti la "questione" con il suo andrologo ma difficilemente una infiammazione della prostata è implicata in modo così diretto in un problema erettivo e soprattutto di libido ,cioè di desiderio sessuale.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#43] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il risontro di calcificazioni prostatiche è assolutamente innocente, venendo queste reperite nella maggior parte dei maschi in età riproduttiva
[#44] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
DALL'ECO PENIENA CREDO CHE QUALSIASI DANNO DI TIPO VASCOLARE AL PENE SAREBBE USCITO FUORI O NO? VI DICO QUESTO PERCHE' TUTTO COMINCIO' QUANDO RICEVETTI UN'EMAIL CHE MI PARLAVA DI ESTENSORI DEL PENE CON PROGRAMMA DI ESERCIZI PER L'ALLUNGAMENTO E INGROSSAMENTO DEL PENE, E SICCOME HO AVUTO SEMPRE IL CRUCCIO DI AVERE UN PENE PIU' PICCOLO DELLA MEDIA, ANCHE SE DEVO DIRE CHE IN EREZIONE MISURA 15CM, COMINCIAI CON STI MALEDETTI ESERCIZI E NON SO SE FU UNA COINCIDENZA COMINCIARONO I PROBLEMI DI PERDITA DI EREZIONE AL MOMENTO DELLA PENETRAZIONE E QUINDI PENSAI DI AVER DANNEGGIATO SERIAMENTE IL PENE, INFATTI LO STESSO COMINCIO' A SPELLARE E LA SENSIBILITA A VENIRE MENO.NELLO STESSO TEMPO FACEVO DEGLI ESERCIZI DI CONTRAZIONE DEL MUSCOLO PUBO-COCCIGEO E QUINDI SI INFIAMMO' LA PROSTATA PERCHE' TRATTENEVO L'EIACULAZIONE DURANTE LA MUNGITURA DEL PENE. QUINDI IO SONO CONVINTISSIMO DI ESSERMI ROVINATO LA VITA DA SOLO PERCHE SONO UNA TESTA DI C.... CHE BISOGNO AVEVO DI FARE TUTTO CIO' CON UNA MOGLIE E UNA BELLA FAMIGLIA. INTERNET E' LA ROVINA DI TUTTO PERCHE' SE NON AVESSI AVUTO QUELLA MALEDETTA MAIL TUTTO CIO' NON SAREBBE ACCADUTO NE SONO SICURO. TANT'E' CHE COMUNQUE CREDO CHE L'ECO PENIENA ABBIA SCONGIURATO L'ESISTEHNZA DI LESIONI O SBAGLIO? ALTRIMENTI L'EREZIONE NON CI SAREBBE IN NESSUN CASO. SCUSATE MA HO VOLUTO FARVI CAPIRE MEGLIO LA MIA SITUAZIONE
[#45] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non si colpevolizzi, quella roba è una schifezza, ma non causa questi guai. Se l' eco è negativa è negativo tutto. Anche questo è internet e noi la stiamo aiutando via internet: non ci sono le cose buone in sè ci sono le cose che se usate bene sono buone se no son cattive.
[#46] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

anch'io mi associo con il collega Cavallini a sdrammatizzare la sua situazione clinica.

Si rammenti poi che tutte le informazioni ricevute , anche quelle via internet, vanno sempre attentamente soppesate.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#47] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
ALLORA VOI DITE CHE SIA STATA UNA COINCIDENZA E CHE IL PROBLEMA MI DOVEVA VENIRE?
[#48] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sì, prosegua con fiducia il suo iter e faccia sapere.
[#49] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
volevo chiedervi se e' vero che rafforzare il muscolo pubococcigeo con delle contrazioni ripetute migliora l'afflusso di sangue al pene?
[#50] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Niente fai da te, è già stato scottato, segua con attenzione le terapie di chi l' ha in cura.
[#51] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
il problema è che proprio quando iniziai a fare questi esercizi cominciai ad accusare problemi di erezione ecco che vorrei sapere se sono assolutamente da evitare o sono innocui
[#52] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non servono a nulla
[#53] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
quello che voglio sapere da lei per tranquillizzarmi è se provocano disfunzione erettile
[#54] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

come già detto , anche dal collega Cavallini, non c'è nessuna correlazione stretta tra il suo problema sessuale e gli "esercizi" da lei fatti.

Nessun notizia "provata" ci indicata un tale "legame".

Rivaluti con il suo andrologo un possibile problema psicologico , relazionale od altro.

Purtroppo per via telematica poco altro possiamo confermarle e le ripetiamo la necessità di una valutazione clinica diretta con un esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#55] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
CARISSIMI DOTTORI,
MI RIFACCIO VIVO PER SEGNALARVI CIO' CHE MI E' CAPITATO IERI.HO EFFETTUATO UNA VISITA UROLOGICA E DURANTE L'ECOGRAFIA IL MEDICO HA RISCONTRATO SECONDO LUI UN IPOECOGENA DI CIRCA 1 CM SOTTO IL TESTICOLO DX, COSA CHE PER ALTRO IO SO DI AVERE DA DUE ANNI QUANDO FECI LA PRIMA ECOGRAFIA E DOVE MI FU DETTO DI AVERE SOLO UN VARICOCELE.
ORA CIO' CHE MI METTE IL DUBBIO CHE MANCO A FARLO APPOSTA IL MEDICO E' LO STESSO CHE MI FECE L'ECO PENIENA E CHE LAVORAVA IN UN ALTRA STRUTTURA E GUARDANDO LA VECCHIA ECO HA DETTO CHE PRIMA NON C'ERA. COSA IMPOSSIBILE PERCHE' I TESTICOLI ME LI TOCCO IO E SONO SICURO AL 100% CHE QUESTA SPECIE DI NODULO ALL'ALTEZZA DELL'EPIDIDIMO INFERIORE C'E' ALMENO DA 3 ANNI! SICCOME ALL'EPOCA LUI NON MI FECE VISITA MANUALE MENTRE IERI SI, ECCO CHE SOTTO LE MANI HA SENTITO QUESTO NODULINO CHE POI FU LA CAUSA CHE MI SPINSE AD ANDARE A FARE LA PRIMA ECOTESTICOLARE NEL GENNAIO 2007, SEGUITA DALLA SUA NEL LUGLIO 2007 E DA QUELLA DI IERI! SE C'ERA ANCGHE PRIMA PERCHE' MI FU DIAGNOSTICATO SOLO VARICOCELE MENTRE OGGI MI HA MESSO IN ALLARME PRESCRIVENDOMI ANALISI BETA HCG - ALFAFETOPROTEINA E DICENDOMI DI RIVOLGERMI DA UN CHIRURGO UROLOGO PER UN'EVENTUALE ESPLORAZIONE CHIRURGICA?
MI DEVO PREOCCUPARE?
GRAZIE
[#56] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
correto l' approccio del collega. Se ne deve occupare e rapido, preoccupare no, non si fasci la testa prima del trauma. A disposizione a ricevere sue notizie.
[#57] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
FOSSE QUALCOSA DI PERICOLOSO CREDO CHE AVREI GIA' UN TESTICOLO QUANTO UNA MELA DOPO 2 ANNIE MEZZO CHE IO SO DI AVERE QUESTO CHIAMIAMO NODULO,FORSE C'ERA ANCHE DA PRIMA CHE IO ME NE ACCORGESSI! COMUNQUE STAMATTINA HO ESEGUITO LE ANALISI E GIA' AVREMO UN RESPONSO A GIORNI DA DOVE VEDREMO ANCHE TUTTI GLI ORMONI PER CAPIRE ANCHE LA CAUSA DELLA DE! POTREBBE INCIDERE QUESTA FORMAZIONE SULLA PRODUZIONE DI TESTOSTERONE DA PARTE DEL TESTICOLO?
[#58] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

generalmente no ! Ma attendiamo l'esito delle indagini fatte.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#59] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
POTREBE TRATTARSI DI UNA CISTI DELL'EPIDIDIMO VISTO CHE SI TROVA PROPRIO SOTTO IL LOBO INFERIORE DEL TESTICOLO?
[#60] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Meglio non perdersi in ipotesi.
[#61] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Ho scoperto che ipoecogeno significa che all'eco non si vede bene e quindi se le analisi dovessero confermare cio' che credo e spero, e cioe' avere esito negativo non faccio mettere mani a nessuno per pura ipotesi! Perche' se 2 anni fa quando io ho scoperto di avere questo nodulino e mi sono subito recato a fare un eco per 2 volte mi e' stato detto di avere solo un varicocele non capisco perche' adesso lo stesso medico mi dice che nell'altra eco non c'era, quando invece c'era?
[#62] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non pensi a ciò che è staoù, ma a ciò che è o sarà. Non posso dire nulla circa le cause: a volte una ipoecogenicità appare come più o meno omogenea/compatta e questo può essere un datop.
[#63] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
un dato di che valore? Capite le mie paure voglio essere rassicurato.
[#64] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
perrsonalmente non avendo visto nè immagini nè lei capèisca che di più è impossibile, almeno per me.
[#65] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per essere chiari, una zona ipoecogena all'ecografia, se abbiamo ben capito, nel testicolo non è mai un varicocele e in alcuni casi è un problema importante,una neoplasia, una neoformazione che deve essere attentamente valutata e spesso richiede anche una esplorazione chirurgica.

Quindi, senza ansie e paure inutili, bisogna seguire ora attentamente tutte le indicazioni che le darà il suo andrologo od urologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#66] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
HO CAPITO, MA I VALORI DELLE ANALISI CHE APPENA LE RITIRERO' VI ESPORRO', SONO ATTENDIBILI PER CAPIRE MEGLIO LA SITUAZIONE?
[#67] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

certo sono la base per arrivare a capire meglio la sua attuale situazione clinica.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#68] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
ECCO COSA HA SCRITTO NEL REFERTO:
TESTICOLI IN SEDE, DI REGOLARI DIMENSIONI. ECOSTRUTTURA OMOGENEA A DESTRA- ECOSTRUTTURA DISOMOGENEA A SINISTRA PER LA PRESENZA DI PICCOLA AREA DISOMOGENEA - IPOECOGENA DI CIRCA 1CM LOCALIZZATA A LIVELLO DEL POLO INFERIORE. EPIDIDIMI DI REGOLARI DIMENSIONI ED ECOSTRUTURA OMOGNENEA BILATERALMENTE. ASSENZA DI IDROCELE
[#69] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di qua non posso che condividere quanto prescrittole e quanto detto da collega Giovanni Beretta. Nessun dramma, ma avanti.
[#70] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Ho ritirato le analisi ecco i valori:
LDH 215 U/l 125-247
alfa fetoproteina 0.3 ng/ml fino a 15
beta hcg assente uomo < d 5


Per quanto riguarda la disfunzione erettile invece:

LH 6,22 mUI/ml 1 - 15
FSH 3,3 mIU/ml 1 - 15
prolattina 9,38 ng/ml fino a 15
testosterone tot 5,47 ng/ml 2.5 - 9
psa 0.26 ng/ml fino a 4
in attesa del testosterone libero


per il resto glicemia, colesterolo, trigliceridi, emocromo, creatinina, urinocultura tutto normale.
Lacio a voi tirare le conclusioni del caso



[#71] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non si capisce bene il valore inviato delle beta HCG; per il resto sono valori tranquillizzanti ma che non escludono una rivalutazione in diretta da parte del suo andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#72] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Dice soltanto Beta hcg assente, il valore scritto a fianco e' quello di riferimento!
Quindi posso stare piu' tranquillo?
Per la d.e. credo ormai che sia una questione di testa, o e' meglio aspettare il testosterone libero per fare una diagnosi piu' precisa?
[#73] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Avanti col programma, e si rivaluti col collega.
[#74] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

anche se è quasi sicuramente "un problema di testa" a questo punto, se già fatto il prelievo, si attende l'esito.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#75] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
HO RITIRATO L'ESITO DEL TEST. LIBERO
11 PG/ML VALORI DI RIF. 8.60- 54.00 PG/ML
COME VALUTATE QUESTO VALORE?
GRAZIE
[#76] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

è un valore poco "significato" , visto così non ci dice nulla e si ritorna al possibile problema psicologico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#77] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non posso che concordare col caro collega Beretta che saluto.
[#78] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Quindi voi dite che non e' troppo basso come valore?
Eppure leggendo su internet ho visto che e' piu' importante il testosterone libero di quello totale!
Cosa mi consigliate per alzare il livello di test., forse un po' di esercizio fisico e una dieta visto che ho accumulato un po' di grasso sulla pancia?
A proposito questa sera ho una visita col primario urologo dell'Ospedale, dove spero mi chiarira' la situazione soprattutto riguardo al nodulino al testicolo, e sull'altro problema che comunque al momento e' di secondaria importanza!
[#79] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in due le abbiamo sottolineato che quel valore è nella norma e che il probema principale appare essere psicogeno.
[#80] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
IL PRIMARIO DELL'OSPEDALE PROF FLORIANO BELLEGGIA, NON SO SE LO CONOSCETE, ALLA VISITA MANUALE MI HA DETTO CHE SECONDO LUI SI TRATTA DI ADENOMATOIDE DELL'EPIDIDIMO E HA DECISO DI OPERARMI PER ASPORTARLO!
MI HA RASSICURATO CHE E' BENIGNO E DI NON PREOCCUPARMI E CHE COMUNQUE LUI STA' PIU' SICURO CON L'ESPLORAZIONE CHIRURGICA.
COSA DITE FA BENE AD OPERARMI?
[#81] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

noi, da questa postazione, non possiamo che confermare le cose già scritte.

A questo punto poi la decisione finale spetta a lei e al clinico che la sta seguendo.

Sempre un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#82] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Io a luglio, caro dott. Beretta saro' a Firenze per le ferie e ci terrei a farmi visitare da lei! Se si potesse rimandare!
[#83] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Penso che sia una patoloia quella descrtta che non abbia alcuna urgenza. Rimandi pure intervento.
[#84] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
E' vero che i noduli pericolosi sono quell interni al testicolo e non quelli che sentono al tatto?
[#85] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vero no, ma un "adenomatoide" del testiocolo è poco più che una cisti.
[#86] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
QUINDI FAREI BENE A SENTIRE UN'ALTRO PARERE PRIMA DI SOTTOPORMI ALL'INTERVENTO? O FARE DEI CONTROLLI OGNI 6 MESI?
[#87] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Buoma la prima delle due domande senta altro parere.
[#88] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
INFATTI HO GIA' PRENOTATO UNA VISITA COL PROF. LAROCCA PRIMARIO ANDROLOGO CHE MI E' STATO DETTO PIU' ESPERTO DEL TESTICOLO E VEDREMO! VISTO CHE LEI E' UN CHIRURGO, ANCHE SE NON MI HA VISITATO PERSONALMENTE, DALL'ESITO DELLE ANALISI E DA QUELLO CHE MI DICE SI SIA FATTO GIA' UN'IDEA! CIO' CHE MI METTE IN DUBBIO E'CHE, SE IL CHIRURGO E' QUASI CERTO DELLA DIAGNOSI DI ADENOMATOIDE, PERCHE' MI DICE CHE E' MEGLIO OPERARE PER TOGLIERSI QUALSIASI INCERTEZZA, CHE MI SOTTOPONGO AD UN INTERVENTO TANTO PER TOGLIERE DEI DUBBI?
[#89] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A questo punto segua quanto detton da colleghi.
[#90] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

mi sembra che le sue esagerate paure la stanno portando ad ansie eccessive ed spropositate che difficilmente possono essere frenate e controllate dal nostro intervento telematico.

Quello che le chiediamo è di placare le sue ansie con l'aiuto dei clinici che la circondano senza possibilmente farne i nomi ed i cognomi.

Questo potrebbe essere utile anche a lei perchè noi, non "impressionati" dalle sue "eccessive" ed non utili informazioni, potremmo darle un parere più obbiettivo e sereno sulla sua reale situazione clinica che ripetiamo, da questa postazione e con i pochi elementi clinici che abbiamo a disposizione, non ci sembra "allarmante".

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#91] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Non ho nessuna paura eccessiva e' solo che se non e' necessario, io dovrei chiudere un'importante attivita' commerciale per sottopormi all'interevento, e nelle vs parole credo ed e' proprio perche' mi rassicurate che vorrei evitare l'operazione.
Mi e' stata gia' fissata la data e quindi la decisione bisogna prenderla al piu' presto.
[#92] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le nostre considerazioni cliniche le abbiamo date ora però spetta a lei ed ai clinici che l'hanno valutata in diretta prendere le ultime decisioni in merito.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#93] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
ok, capisco che voi da quella posizione non potete fare di piu' e vi ringrazio comunque! in ogni caso vi faro' sapere
[#94] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto attendiamo sue nuove.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#95] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
ECCO L'esame ecocolordoppler del 30 03 2009
I TESTICOLI SONO IN SEDE, HANNO REGOLARI MORFOLOGIA, DIMENSIONI ED ECOSTRUTTURA. IN CORRISPONDENZA DEL POLO INFERIORE DEL TESTICOLO SIN SI APPREZZA PICCOLA AREA DISOMOGENAMENTE IPOECOGENA DI MM 7 DI DM, AL IMITI SFUMATI, POSTA SUBITO IN ADIACENZA CON VASI VENOSI ECTASICI E TORTUOSI.
L'ESAME ECO-COLORDOPLLER HA CONFERMATO LA PRESENZA BILATERALMENTE DI VASI DILATATI E TORTUOSI BILATERALMENTE IN CORRISPONDENZA DEL PLESSO SUPERIORE ED IN SEDE PERITESTICOLARE INFERIORE; QUESTO REPERTO è UN PO PI' ACCENTUATO A SIN OVE SI OSSRVANO ANCHEM FENOMENI DI REFLUSSO
CON MANOVRE FUNZIONALI.
UN VS GIUDIZIO GRAZIE
[#96] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

cosa è.... un esame di specialità della Facoltà di Medicina ?

Comunque... dall'ecocolordoppler inviatoci sembra essere presente un'area ipoecogena testicolare sinistra al polo inferiore che deve essere attentanemte valutata dal suo andrologo (questo è il reperto più importante da approfondire e senza perdere tempo) poi dato collaterale sembra essere presente anche un varicocele bilaterale e più importante a sinistra.

A questo punto la valutazione clinica in diretta passa al suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#97] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
RIPETO, IO HO L'INTEREVNTO FISSATO PER IL 23 APRILE, PERO' NEL FRATTEMPO STO' CERCANDO ALTRI PARERI PER VEDERE SE SI PUO' EVITARE L'OPERAZIONE!
QUINDI IERI SERA SONO STATO DA UN'ALTRO ANDROLOGO E DOPO VISITA MANUALE ED ECO, ECCO COSA HA SCRITTO;
DIDIMO DESTRO NELLA NORMA PER DIMENSIONI ED ECOSTRUTTURA, EPIDIMO NELLA NORMA. ASSENZA DI IDROCELE

DIDIMO SINISTRO NELLA NORMA PER DIMENSIONI, DISOMOGENEO IL POLO INFERIORE DOVE E' PRESENTE LESIONE IPOECOGENA DI 9MM A MARGINI SFUMATI DI PROBABILE PERTINENZA EPIDIDIMARIA.

CONCLUSIONI: TESTICOLO DS NELLA NORMA, NEOFORMAZIONE DEL POLO INF SIN DI PROBABILE ORIGINE EPIDIDIMARIA.

[#98] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
scusi la franchezza ma se no non ci capiamo: l' unico parere assolutamente sensato è quello del caro collega Beretta che saluto, e, se permette il mio, naturalmente identico.
[#99] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettroe ,

le ripeto ancora segua a questo punto il consiglio del collega andrologo che la sta seguendo ma la neoformazione didimo-epididimaria del polo inferiore sinistro è degna di una ulteriore ed attenta valutazione, anche chirurgica.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#100] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
INFATTI, VISTO IL PARERE UNANIME HO DECISO CHE MI SOTTOPORRO ALL'INTERVENTO, CHE FRA L'ALTRO MI HANNO DETTO ESSERE DI SEMPLICE ESECUZIONE, PER FUGARE QUALSIASI DUBBIO. PERO' NON CAPISCO PERCHE' IN PRECEDENZA MI AVETE DETTO CHE L'INTEREVENTO SI POTEVA RIMANDARE ED ORA MI DITE DI FARLO?
[#101] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
colpa mia ho rivisto il post incriminato: avevo capito vacanze pasquali non estive.
[#102] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
UNA COSA E' CERTA, CHE IL RISULTATO DELL'ECO CAMBIA DA PERSONA A PERSONA. CHI SCRIVE UNA COSA, CHI NE SCRIVE UN'ALTRA. QUESTO E' IL MOTIVO PER CUI AVREI VOLUTO UN CONSULTO CON UNO DI VOI, PERCHE' DALLE NS PARTI C'E POCO DA FIDARSI!
[#103] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Motivo in più per esplorazione chirurgica.
[#104] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

un'ecografia generalmente è un esame che ci dà sufficienti indicazioni cliniche per programmare poi corrette e precise indicazioni terapeutiche.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#105] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
SALUTI A TUTTI,
FINALMENTE HO FATTO L'INTERVENTO IL 23 APRILE, E MI E' STATO ASPORTATO IL NODULO CHE FACEVA PARTE DEL POLO INFERIORE DEL TESTICOLO E NON DELL'EPIDIDIMO, INFATTI SI TROVAVA SOTTO L'ALBUNIGEA! FORTUNATAMENTE E' DI NATURA BENIGNA, E SONO CONVINTO CHE INFLUIVA SUL TESTICOLO PER LA PRODUZIONE DI TESTOSTERONE VISTO CHE NOTO GIA' DELLE DIFFERENZE DI EREZIONI NOTTURNE E DURANTE IL GIORNO.
COMUNQUE VI SAPRO' DIRE APPENA SARO' IN GRADO DI RIPRENDERE L'ATTIVITA' SESSUALE.
CIO' CHE MI E' STATO RIFERITO AL MOMENTO DELL'INTEREVENTO DAL PATOLOGO E' CHE QUESTA FORMAZIONE RISULTAVA DURA AL TAGLIO E MAI VISTA PRIMA, E LUI L'HA DEFINITA COME UN'APPENDICE DEL TESTICOLO.
[#106] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vistpo: tanto rumore per nulla.
[#107] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

è possibile che sia una idatide del Morgagni torta ed quindi atrofizzata, cioè un'appendice che non ha nessuna "utilità" e che si trova al polo superiore del testicolo.

Bene , meglio così!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#108] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
GRAZIE,
COMUNQUE VI SAPRO' DIRE MEGLIO AL MOMENTO CHE AVRO' L'ESAME ISTOLOGICO DEFINITIVO!
[#109] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

attendiamo a questo punto la valutazione istologica!

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#110] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
egr.dottori,
volevo chiedervi se e' normale che il testicolo operato non sia mobile come prima e stia nello scroto quasi vicino l'inguine, o e' normale visto che sono passati solo 8gg dall'interevento?
[#111] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

è troppo presto per una valutazione post-chirurgica della posizione del suo testicolo nello scroto.

In questi casi comunque si consiglia sempre una valutazione clinica, senza furie, da parte del chirurgo che ha operato.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#112] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti,
finalmente ho saputo l'esito dell'esame istologico:
si trattava di adenomatoide.
Quindi la diagnosi fatta dal chirurgo al momento della visita pre operatoria si e' rivelata giusta!!
Sara' un caso, ma non credo, dopo l'operazione sono spariti i miei problemi di erezione d'incanto. Ho avuto 2 rapporti con mia moglie senza usare cialis, ma cio' che ho notato soprattutto sono le erezioni mattutine e notturne che di colpo sono tornate come una volta, e la qualita' dello sperma e' tornata come prima. Allora questo adenomatoide toglieva energia al testicolo influenzando la produzione di sperma e di testosterone? Io penso di si, voi cosa ne pensate?
Grazie come sempre per la vs risposta.
[#113] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Penso che il suo problema erettile abbia una chiara connotazione psicologica. Mi permetta un aneddoto: il grande Paride Stefanini (clinico chirurgo di roma) operò privatamente noto personaggio politico a lui avverso. Quando il politico gli consegno il congruo assegno alla dimissione disse "Denaro rubato". E l' ineffabile Stefanini: "Non bado alla provenienza del danaro che ricevo". Pertanto va bene così.
[#114] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
non capisco la pertinenza del paragone!!!
[#115] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vuol dire che quando arriva un beneficio si prende su e basta. Così si dice.
[#116] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
CHE IL MIO PROBLEMA ABBIA ASSUNTO UNA COMPONENTE PREVALENTEMENTE PSICOGENA NON C'E' DUBBIO, MA UN MIGLIORAMNETO COSI' NETTO DELLA QUALITA' DELL'EREZIONE MI SEMBRA STRANO!
COMUNQUE L'IMPORTANTE E' CHE SI SIA RISOLTO FINALMENTE IL PROBLEMA.
[#117] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

è strano ma sembra essere un ulteriore conferma dell'ipotesi diagnostica fattale.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#118] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Ebbene si, finalmente ho deciso di rivolgermi ad uno psicoterapeuta e la mia convinzione di non potercela fare senza il cialis finalmente sta' andando via. Avevate tutti ragione che il mio non era un problema fisico, però nonostante avevo avuto tante prove e tutti i riscontri medici erano negativi, la mia convinzione era che senza cialis non potevo avere l'erezione. Anche se sono appena 20 gg che ho iniziato devo dire che mi sento rinato e sono consapevole che ancora la strada verso la completa guarigione e' lunga.
Saluti a tutti
[#119] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Siamo felici che abbia finalmente intrapreso un mirato e corretto percorso terapeutico, anche se lungo.