vista  
 
Utente 459XXX
Buongiorno, avrei bisogno di una cortese risposta ai miei sintomi oculari, finora non ho avutoabbastanza fortuna da trovarne la causa.

In sostanza, da 5 mesi ho problemi con il vitreo (offuscamento e continuo aumento dei floaters), da 3 mesi con alterazione della visione (visual snow, palinopsia, trail, photopsia), e da circa un mese ho problemi alla vista veri e propri.

In sostanza, da poco più di un mese, ho un continuo calo della vista (sono sempre stato astigmatico ma non è mai stato un problema), tale da rendermi difficoltosa la lettura anche con gli occhiali. La cosa strana è che ogni giorno perdo un pochina di vista in più, è un processo graduale e contino. A questo si associa un arrossamento oculare forte, con bruciore, ed enoftalmo.

Da qualche settimana ho notato che ho perso una parte dei gialli (i gialli che vedo ora sono tutti color limone), e tutti i colori sono diventati molto freddi. Successivamente ho perso una parte dei rossi (cose che ho sempre visto rosse ora sono tendenti all'arancio, e quelle arancio sono tendenti al giallo). Il contrasto è aumentato tantissimo, tanto che alcuni colori scuri sono quasi neri.

Mi hanno visto diversi oculisti, ma a parte l''offuscamento del vitreo, non hanno riscontrato nessun altro problema. Ho eseguito OCT, esame con lampada a fessura, fluoroangiografia e campo visivo.
Considerando che in questo periodo sto soffrendo anche di ritiro e infiammazione gengivale, pelle invecchiata e aumento della peluria sul corpo, ho eseguito esami endocrinologici e immunologici, ma senza che ne risultasse qualche patologia.

Grazie dell'attenzione, buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il quadro è complesso e un consulto online non può essere esaustivo. Ha fatto visite ed esami, potrebbe giusto integrare con ERG e PEV, ma non è stato riscontrato nulla. Questi disturbi sono stati obiettivati? (brutto termine che indica la verifica in maniera oggettiva e ripetibile dei sintomi). Tuttavia vista l'età gli arrossamenti e i sintomi generali non escluderei una manifestazione uveitica, mio campo ultraspecialistico. Spesso capita che colleghi, pur essendo ottimi ed eccellenti clinici e chirurghi, se non hanno una preparazione specifica del campo, possano non notare alcune piccole caratteristiche tipiche. Visto che ha già visitato diversi colleghi, ed a quanto pare continuerà a cercarne altri, provi da uno specialista in uveiti, se al S. Raffaele non riesce ad avere appuntamento provi col dr Invernizzi Alessandro, giovane e preparato collega.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dr. D'Ambrosio per la velocissima risposta, sono di Verona e sono stato al S.Raffaele da uno specialista vitreo-retinico, che però si era appunto fermata ad un esame del vitreo.

Sto cercando un po' in internet per quanto riguarda specialisti in ambito uveitico nella mia regione e limitrofe, ma non trovo nulla (a Milano mi viene segnalato un Centro Uveiti); mentre il medico che mi ha segnalato pare non abbia un sito web e non trovo dei collegamenti su internet per poterlo contattare o vedere dove opera.

Saprebbe indirizzarmi in modo più specifico?

Grazie del suo contributo molto apprezzato, buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Salve nella sua zona lavora una dottoressa che stimo molto, molto brava nelle uveiti, e con molta umanità la dottoressa Tognon a Padova. È in ospedale, e dubito abbia attività web. ma tramite CUP dovrebbe essere raggiungibile.
[#4] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la segnalazione, intende la dottoressa Maria Sofia Tognon?
Perchè aprendo google per cercare il suo contatto mi viene mostrato un articolo in cui ha avuto dei trascorso con la legge per aver operato un occhio sbagliato e non è che la cosa mi metta tranquillissimo :D
[#5] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ho visto e non lo sapevo, tuttavia la conosco per le sue qualità in campo diagnostico di uveiti che sono sicuramente eccezionali. Purtroppo quello è un tipo di errore che può succedere agli oculisti, non a noi che abbiamo istituito una ceck road computerizzata in 5 passaggi, effettuati da persone diverse con marcatura, e differenziamo l'occhio da operare anche in base ai giorni (tutti destri o tutti sinistri, le eccezioni che ci possono essere vengono verificate più e più volte).
[#6] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Grazie di nuovo per le esaurienti risposte. Contatterò la dottoressa e vedrò se si tratta di uveite. Pensavo anche di considerare di fare un esame per determinare se il nervo ottico è infiammato... a suo avviso è sufficiente un campo visivo?
[#7] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ne parli prima con la dottoressa, che seguirà il corretto iter diagnostico passo passo.
[#8] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
Il mio oculista mi ha prescritto ERG, PEV e elettrooculogramma. In questo modo andiamo ad escludere tutte le patologie legate a retina, nervo ottico, e infine, con la dottoressa, escluderemo eventualmente l'uveite.
Grazie ancora per la disponibilità e i consigli, speriamo di recuperare un po' di vista e di colori :)