Utente 459XXX
Buongiorno dottori un informazione. .due anni fa a causa di ipotesi di prostati­­te ho fatto una eco trans rettale che nn evidenzio nulla di anomalo..un anno e mezzo fa ho fatto ur­oflussometria nella norma e una cisto­ur­etrografia retrog­rada e minzionale che evidenzio una situ­azi­one di sclerosi del collo vescicale con terapia alfaliti­ca ...nel corso dei anni ho a fasi alter­ne sintomatologie di epi­sodi di lieve brucio­re alla punta del pe­ne post minzi­one..sg­occiolio post minzio­nale..rari episodi di lieve calo della Potenza del getto uri­nario..dol­ore e senso di pesan­tezza tra ano e scro­to dando senso di do­ver evacua­re senza in realtà doverlo fa­re..ho avuto anche una scleroembolizzazi­one per varicocelr..­.ho anche problemi d intesti­no irritabi­le. .mi sintomi sono più vici­ni alla sc­lerosi o allaprostat­ite ?o ad altre prob­lemariche? Grazie

--

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In genere la sclerosi del collo vescicale si manifesta prevalentemente con disturbi "idraulici" da ostruzione (getto costantemente lento, sensazione di svuotamento incomleto, necessità di "spingere" per urinare, eccetera). Lei ci parla di una flussometria normale ed invece dimaltri disturbi che sono più facilmente associabili ad una irritazione prostatica a decorso prolungato, piuttosto comune in chi soffre di disturbi intestinali. Sono sempre questi ultimi a necessitare della massima attenzione, poiché la prostata sovente non è che la vittima innocente di problemi che hanno la loro origine altrove.
[#2] dopo  
Utente 459XXX

Iscritto dal 2017
X la sclerosi l urologo mi prescrisse urorec che ho assunto x un anno con buoni risultati. ..poi vista l assenza di disturbi me lo ha sospeso e ora son dieci mesi che nn lo assumo...sarebbe d riprendereanche in assenza di disturbi continui?
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I farmaci alf-litici (silodosina ed altri) hanno un efetto istantaneo sui sintomi ostruttivi, ma nessun effetto "curativo" a lungo termine. Pertanto, se lei non ha disturbi ostruttivi, non vi è indicazione ad assumere questo tipo di farmaco.