Utente 634XXX
salve, gentilissimi dottori in data 2 dicembre 2008 ho eseguito l' eco addome dalla quale è risultato quanto segue.

Fegato di normali dimensioni ad ecostruttura brillante come da steatosi epatica di I grado, con presenza di un area ipercogena di 3, 4 cm nel IV segmento compatibile con angioma. Polipo colesterinico della colecisti ( o, 2 cm ). Vie biliari non dilatate. Milza ai limiti superiori della norma.
Il dottore ha detto che non è nulla di grave e distare tranquillo. Io vorrei capire:

1) se è normale la presenza di quanto ho detto sopra

2) di cosa si tratta

3) se c' è una cura da fare. il dottore non l' ha prescritta

4) se posso stare tranquillo

5) che tipo di vita devo condurre

6) quando conviene ripetere l' esame

mi è stato prescritto un regime dietetico ( il dottore non ha scritto quali alimenti mangiare ) a minor contenuto di grassi ( dieta ricca di frutta e verdure; ridurre l' apporto di fritti e insaccati)

a tal proposito vorrei gentilmente sapere

1) quali sono i cibi che non contengono grasso

2) quali sono i cibi insaccati

3) se il tonno , con olio, in scatola contiene grassi

4) se è opportuno che un dietologo mi scriva una dieta.

vi ringrazio per la cortese risposta

cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
cercherò di rispondere in ordine alle molteplici domande, ma sarebbe anche importante avere qualche informazione clinica (perché ha praticato l'ecografia?) e qualche dato delle analisi di laboratorio (glicemia, colesterolemia, trigliceridemia...).
1) il quadro ecografico non è nella norma, ma presenta delle alterazioni;
2) si tratta di steatosi epatica, un aumento della componente lipidica del fegato in genere legata a asunzione di farmaci o disequilibri dietetici (alimentazione tropo ricca in grassi o zuccheri semplici), o a eccesivo uso di alcoolici; inoltre è presente un angioma epatico: è una neoformazione benigna, nella maggior parte di casi congenita, che non desta per solito alcun problema; il polipo colesterinico della colecisti: è una dizione impropria per una neoformazione benigna con accumulo di cristalli di colesterolo della parete dela colecisti, da controllare nel tempo per il possibile accrescimento;
3) non vi è da fare alcuna terapia farmacologca nè chirurgica, gli unici accorgimenti sono di tipo dietetico (riduzione grassi e zuccheri semplici, astensione dall'alcool, revisione di farmaci eventualmente assunti);
4) può stare tranquillo;
5) deve condurre una vita del tutto normale;
6) conviene ripetere l'ecografia a distanza di sei mesi.
Per quel che riguarda i quesiti dietetici:
1) i cibi che contengono "meno" grassi sono tutti gli alimenti di derivazione vegetale ad esclusione di semi e oli; sono anche consigliati in un'alimentazione ipolipidica le cosiddette "carni bianche" (pollame, coniglio...) e il pesce;
2) gli insaccati sono in genere tutti i salumi (prosciutto, salsicia, salami...);
3) il tonno in scatola sott'olio - come in altre preparazioni - non contiene una quantità elevata di grassi, l'olio sì; può consumare con maggiore tranquillità il tonno in scatola preparato al vapore;
4) certamente la consulenza dietologica le darà informazioni più complete e più facilmente applicabili in relazione alle sue abitudini di vita.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille
[#3] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
gentilissimi dottori, per maggiore chiarezza vi trascivo le analisi metaboliche, che mi preoccupano molto,

glicemia ( 0.8-1.1 g/l) 65

uricemia ( 2.4-7.o mg/dl) 6.9

colesterolo ( 100-200 mg/dl) 157

hdl ( m>35, f>45) 51

trigliceridi ( 20-175 mg/dl) 69


voi cosa mi dite?

cosa è l' hdl?

posso stare tranquillo?

cosa devo fare?

grazie mille per le risposte

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
le analisi esibite non destano alcun motivo di preoccupazione. La lieve ipoglicemia (65) come dato isolato, non ha valore patologico. Va osservato nuovamente tra qualche mese.
HDL è in termini colloquiali il "colsterolo buono", dunque i valori lievemente superiori alla norma non sono indice di malattia.
In conclusione può stare tranquillo, ripeta le analisi di laboratorio in coincidenza con la prossima ecografia (sei mesi), conduca una vita normale, qualche attenzione dietetica di quelle già discusse, evitare gli alcoolici.
Cordiali saluti.