Utente 427XXX
Buongiorno, sto scrivendo una relazione su un caso clinico. Ho bisogno di una delucidazione. Il medico ha fatto fare un EGA venoso al pz e in seguito ha deciso di mettere o2 tp a 4 l/min.
Referto:
PCo2 28,6
Po2 53,7
So2 90,7%
Acido lattico 4,6

Ora mi chiedo perché sulla base di un EGA venoso prescrivere o2 tp? La saturazione periferica con saturimetro dava 96% in aria.
Io pensavo all'acido lattico che è alto e quindi il pz è in debito di ossigeno?
L'acido lattico cosa ti fa capire?
È possibile che sia alto a causa della febbre 38,7 che il pz aveva?
Grazie mille!!!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
a prescindere dal fatto che forse ha confuso queto sito con qualche altro, non capisco la sua domanda: intanto si qualifichi come richiede la buona educazione.
Su che caso clinico sta relazionando?
E mi permetta di chiederle: lei l'EGA lo sa leggere o no?
E conosce la differenza tra un EGA e un risultato di una valutazione al pulsiossimetro?
Il PH dell'EGA perchè non è riportato?
Faccia fare un D-Dimero al Paziente e se è alto provveda a scoagularlo chè la situazione pare seria, molto seria.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
427997

dal 2017
Mi spiace. Non pensavo di essere stata maleducata. Comunque sono una studente e stavo analizzando un caso clinico. Si che so leggere l'ega e so la differenza tra quest'ultimo e il pulsiossimetro. Forse non mi sono spiegata bene. Io mi chiedevo solo se non sarebbe stato più utile un EGA arterioso per valutare gli scambi gassosi. E poi dato che non so ogni cosa, mi sarebbe piaciuto avere una risposta sull'acido lattico. Può essere stato uno dei motivi per la prescrizione di O2? Il Ph era 7,5.
Mi scuso ancora. Arrivederci.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signorina,
guardi che lei ha postato un EGA arterioso!!
Non mi vorrà di dire che le è venuto il dubbio di avere tra le mani un EGA venoso!
Signorina si sente bene?? O ha voglia di scherzare la sera di Ferragosto?
Io no! E poi a 21 anni che caso clinico può mai relazionare?
O è sincera e dice quello che cerca o la segnalo allo Staff.

Buonasera.
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
427997

dal 2017
Mi scusi io non sto scherzando affatto. Non mi aggredisca. E cmq è proprio per quello che molto conto non mi tornavano. Guardi non voglio più nemmeno una risposta. Le ho solo detto quello che c'era scritto sul referto ossia EGA venoso e anche in consegna. Ora mi scuso se l'ho disturbata. Elimino pure la domanda. Scusi. Arrivederci.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
E se i conti non le tornano non sa andare dal suo "capo" e facendo bella figura fare notare che le hanno passato un EGA arterioso per uno venoso?
Signorina ma che sta dicendo?
Quello che ha scritto resta ad acta.
Studi signorina, studi....
E torni quando sarà preparata.
Buonasera,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
427997

dal 2017
Probabilmente avranno sbagliato a digitare la tipologia di campione. Allora è tutto chiaro.
Chiedo scusa.
Arrivederci.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
IL Dott. Caldarrosta mi perdonerà', spero....
Guardi Signorina, non so se quel povero paziente sara' sopravvissuto.
Ma una considerazione va fatta.... quel paziente non solo aveva bisogno di ossigeno, ma almeno di una CPAP.
Manca il pH, dato fondamentale ...manca il D-dimero, .e manca il quadro clinico (arresto cardiaco, insufficienza respiratoria...terapia in atto..

Altrimenti sembra il Rischiatutto...

arrivederci