Utente 348XXX
Gentili dottori, desideravo sapere se la vortioxetIna fa davvero "scattare" tutti i neurotrasmettitori ( serotonina dopamina acetilcolina noradrenalina glutammato e GABA) cosi come si dice leggendo alcuni studi purtroppo non indipendenti in quanto finanziati dalle case farmaceutiche oppure se si tratta di una banale SSRI così come si legge su altri studi indipendenti nel quale si evince che gli effetti di questa molecola sugli altri neurotrasmettitori sono modesti.

Per quanto riguarda il buspirone anche in questo caso ho letto degli studi contrastanti alcuni dei quali sostengono che aumenti la dopamina mentre altri sostengono che la diminuisce. Quale è la verità?

Per quanto riguarda la moclobemide (aurorix) perché se si è dimostrato un farmaco valido come si può leggere dalle recensioni entusiaste degli utenti è stato ritirato dal commercio?

È vero che escitalopram venlafaxina e bupropione hanno proprietà anticolinergiche andando quindi a peggiorare le funzioni cognitive?
[#1] dopo  
Dr. Carlo Ignazio Cattaneo
20% attività
8% attualità
8% socialità
BORGOMANERO (NO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
Attualmente su vortioxetine non esiste una mole sufficiente di letteratura "indipendente" poichè si possa dare una risposta definitiva ai Suoi quesiti.

Buspirone è un farmaco preminentemente a modulazione serotoninergica, può essere Lei confonda con bupropione che è invece un farmaco con moderata azione pro dopaminergica.

La moclobemide è un farmaco della categoria dei Monoaminoossidasi inibitori; rispetto ad altre molecole offre una profilo di sicurezza maggiore ma con essa una minore efficacia. Non sempre i farmaci vengono ritirati dal mercato per mancata efficacia ma talora per dinamiche commerciali.

L'azione anticolinergica delle molecole da lei enumerate è minore rispetto ad altre molecole in commercio per cui l'eventuale effetto negativo sulla cognitività è relativo.
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta tempestiva. per quanto riguarda invece il citalopram e l'escitalopram, è vero che sono in grado di diminuire la dopamina?

Questo studio lo spiega https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2674976/

È possibile che non esista una molecola che faccia aumentare i livelli di serotonina , acetilcolina , gaba e dopamina?
[#3] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
"5HT1A releases oxytocin, our love chemical. Chronic SSRI use downregulates 5HT1A, pre & post synaptic, which is likely why they blunt the feeling of love & emotions."

Questo spiegherebbe perché gli ssri ci "appiattiscono" i sentimenti ....esiste un farmaco che non influenza negativamente il rilascio di ossitocina? I farmaci che ho elencato nella mia prima domanda hanno effetto negativo sull ossitocina? (Citalopram , venlafaxina, escitalopram, bupropione, vortioxetina)

Io quando assumevo citalopram ed escitalopram mi sentivo costantemente letargico dormivo anche 12 ore al giorno non vorrei che abbia danneggiato irrimediabilmente il rilascio di dopamina , anche perché nonostante la loro interruzione non sono ritornato come si suol dire alla normalità da questo punto di vista