Utente 386XXX
Salve,

volevo chiedere la vostra consulenza circa un dubbio per quanto riguarda entrambi i pollici delle mie mani. Ambedue i pollici infatti sembrano "sporgere" a livello delle ossa metacarpali di circa 50° , per poi ritornare bruscamente dritti (con un inclinazione di praticamente 90°) a livello della prima falange prossimale ( in condizioni di rilassamento della mano). Ora, questa condizione non mi ha mai dato particolari problematiche, riesco infatti a scrivere e a compiere tutte le normali azioni quotidiane senza difficoltà, tuttavia qualora dovessi praticare lavori manuali ( anche di basso-media intensità) mi stanco facilmente , quasi come se i muscoli del pollice non avessero la forza adeguata( e provo dolore per qualche giorno , quello tipico dell'affaticamento muscolare).
Volevo sapere se secondo voi questa condizione potrebbe darmi problemi in futuro , considerando che mi piacerebbe intraprendere la carriera di chirurgia che, come sapete, richiede una certa manualità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non è chiaro il tipo di anomalia da lei riferita.

Non credo, del resto, che l'attuale condizione di efficienza possa modificarsi nel tempo.

L'unica cosa è farsi visitare da un chirurgo ella mano:

http://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html

Buona domenica.