Utente 448XXX
Salve, due mesi fa effettuai delle analisi del sangue a seguito di periodo contraddistinto da febbre stanchezza, dolori articolari etc. il medico di base aggiunse tra le altre cose controlli relativi al citomegalovirus (igg: 388 iga 0,43) e al ebv (igg 255 iga < 10). Adesso la domanda che volevo farvi è: questi valori così elevati delle igg rispetto ai valori negativi (almeno secondo i parametri del laboratorio) delle iga indicano che il virus è stato eliminato dal corpo è ha "lasciato traccia" nelle igg? Oppure tali virus sono ancora presenti in forma latente nel mio corpo? In tal caso, avendo letto che questi virus si correlano a malattie infauste quali sclerosi mutipla linfoma etc, c'è qualcosa che posso concretamente fare per eliminarli del tutto dal mio corpo o quanto meno per abbassare i valori igg (che, mi sembra di aver capito leggendo alcuni studi, se elevati sono un fattore di rischio importante per lo sviluppo di sclerosi multipla). La ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
se vuole completi il consulto e riporti i valori di riferimento.
Diversamente non posso risponderle.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 448XXX

Iscritto dal 2017
salve, ho completato il consulto. Proabilmente era stato caricato a metà per un problema di connessione
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Il CMV come tutti i membri delle Herpetoviridae l'accompagnerà in forma latente vita natural durante.
Non vi è alcuna terapia in grado di eradicare il virus e la presenza di valori di IgG elevate è segno di una buona risposta umorale.
In quanto alle malattie che elenca, non so proprio da quale fonte autorevole Ella abbia tratto delle notizie che di scientifico non hanno nulla: ma proprio nulla.
Se così fosse, considerando i milioni di Italiani che come lei sono CMV positivi, i reparti che si occupano di malattie demielinizzanti o neurodegenerative sarebbero al collasso.
Identico è il discorso relativo all'EBV.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 448XXX

Iscritto dal 2017
Gli studi che ho guardato sono quelli che si possono leggere digitando "MS ebv ncbi". In ogni caso la ringrazio per la risposta rapida ed esaustiva