Utente 327XXX
Buongiorno,
mio padre (82 anni) soffre, oramai, da diversi anni, di insufficenza renale cronica.
Gli ultimi esami del sangue, eseguiti qualche giorno fa, mostrano alcuni parametri chimico-clinici alterati, ma questa non è una novità, dato che nel tempo, data l'insufficenza renale cronica, questi parametri sono variati talvolta alzandosi, altre volte riabbassandosi. Ma quello che mi spinge a scriverV è che questa volta c'è l'innalzamento di un parametro che solitamente è stato sempre nella norma, e cioè la fosfatasi alcalina, che in quest'ultima analisi aha raggiunto i valore di 161 U/I. Ed è quest'ultimo parametro che mi ha fatto un po dubitare. Di seguito Vi scrivo gli altri parametri chimico-clinici alterati con i relativi attuali valori:

Potassio: 5,2 mmoli/l
Urea(colorimetrico) 144,3 mg/dl
Creatinina(enzimatico) 2,6 mg/dl

ELETTROFORESI
albumina: 52%
gamma: 21,2%

Gli altri parametri, non li ho menzionati, in quanto risultano nella norma.
Faccio presente, che mio padre è anche cardiopatico e segue relativa terapia.

Desideravo pertanto avere una Vostra valutazione generale e soprattutto relativa all'aumento della fosfatasi alcalina, se cioè può essere messo in relazione con la situazione renale. Come già anticipato sopra, il valore di quest'ultimo parametro è sempre stato nella norma.

In attesa Vostro gentile riscontro, ringrazio e porgo Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Michele Di  Dio
24% attività
4% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Vorrei sapere quali sono i range di normalità del vostro laboratorio in quanto il valore menzionato é veramente esiguo
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dott. Di Dio,
innanzitutto, La ringrazio per la gentile risposta.
Per quanto riguarda il range di riferimento della fosfatasi alcalina, applicato, dal laboratorio (laboratorio della mia Usl di appartenenza) dove ha svolto gli esami del sangue, mio Padre, è il seguente:

U/l ( 30 - 120 )

ukat/l ( 0,5 - 2,0 )

e, come le dicevo, i valori di fosfatasi alcalina, riscontrati in mio Padre sono i seguenti:

161 U/l
2,7 ukat/l

In attesa suo gentile riscontro, la saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Michele Di  Dio
24% attività
4% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Dunque la fosfatasi alcalina può essere indice di colestasi ( un ristagno di bile nella colecisti ) dovuto per lo più a sabbia biliare o ad un calcolosi. Ma anche ad un accelerato metabolismo dell'osso. Per cui consiglio eseguire una etg fegato-colecisti, per la calcolosi ed inoltre dosaggio del PTH, con calcio e fosforo, per evidenziare un iperparatiroidismo legato alla insufficienza renale. Ma per certo il suo nefrologo gliene avrà già parlato