test  
 
Utente 137XXX
Buongiorno, scrivo per domandare alcune perplessità.
Ho fatto i seguenti test:

>HIV 1-2Ag/Ab con metodica CMIA ------------ RISULTATO NEGATIVO

>Sierologia per Lue - Treponema pallidum IgG - Igm con metodica CMIA --------------- RISULTATO NEGATIVO

Li ho eseguiti a distanza di 35/36 giorni dalla data dell'ultimo rapporto sessuale; ero con una prostituta e mi si è rotto il profilattico. Il rapporto è stato definito dall'infettivologo che mi ha visitato a rischio molto basso in funzione del tipo e della durata; Momento comunque di panico.

Avendo ricevuto i risultati, ma non avendoli potuti discutere con l'infettivologo, non sapevo cosa fare.

Mi chiedevo: se fossero attendibili o se debba ripeterli e soprattutto, dopo questi test, come comportarmi?
La voglia di approcciarmi alle ragazze mi è passata per lo spavento e per l'incertezza dle mio stato sierologico, questo tempo mi ha fatto porre molte domande anche per capire cosa mi ha spinto da una prostituta.. e vorrei evitare si ripetesse, anche slanciandomi e aprendomi nei rapporti umani(il famoso sennò di poi...). Vorrei capire se posso frequentare una ragazza e sentirmi libero di lasciarmi andare se le cose prendessero quella piega, oppure se questi test ad ora sono o meno attendibili. Su internet ho letto tutto e il contrario di tutto, risultato: confusione.

Ci sono altre malattie che dovrei temere o aver cura di verificare? la ragazza, una coetanea della romania, asseriva di controllarsi ogni 3 mesi e di star bene.

vi ringrazio infinitamente
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
io le rispondo per la parte infettivologica.
Lei non è HIV sieropositivo e non ha la Sifilide.
Il problema della diffidenza verso la sessualità in seguito a questo episodio la deve discutere con un addetto ai lavori (per es. uno psicologo).
Di norma le linee guida Ministeriali consigliano il test HIV di IV generazione che a 40gg va considerato definitivo. Ma stia tranquillo che lei non sieroconvertirebbe in 4 giorni. Quindi lo consideri definitivo.
Tuttavia se ripeterlo a 45gg la plachi psicologicamente non esiti a ripeterlo. Sarà ugualmente negativo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Molto celere ed esaustivo, la ringrazio! Per quello allora mi metto l'animo in pace, i test fatti sono definitivi eheh

Un test per l'epatite per curiosità lo considera utile? io sono del 1991, dovrei avere il vaccino per una forma di epatite mi pare. Forse la B.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
può verificare il titolo anticorpale contro l'Epatite B (HBsAb) che se superiore a 10 mUI/l deve indurla a considerarsi immune.
Saluti.
Dott. Caldarola.