Utente 458XXX
Buonasera, padre di 92 anni, già da un bel po' di tempo causa creatinina alta di nutriva quasi unicamente con pasta aproteica, formaggio primo sale e verdure!! Nonostante ciò la situazione è sempre più peggiorata causando anche ipertensione controllata farmacologicamente con aprovel 300!! Negli ultimi tempi si sono verificati episodi di TIA.
Dalle ultime analisi chimico cliniche i risultati sono stati:
Acido urico 6.20 mg/dl - urea 118.8 mg/dl - creatinina 6.71 mg/dl - sodio 126.8 mEq/L - potassio 5.65 mEq/L - ferro 60 ug/dl - ferritina 101 ng/ml - globuli bianchi 4.9 10^3/uL - globuli rossi 2.51 10^6/uL - emoglobina 7.8 g/dL - ematocrito 22.7 % - MCV 90.4 fL - MCH 31 pg - MCHC 34.4 g/dL - RDW 12.9 % - RDWSD 40.7 dal - piastrine 180 10^3 /uL - MPV 6.7 fL - Formula leucocitaria: neutrofili 40.7% - linfociti 25.6 % - monociti 7.7 % - eosinofili 25.2 % - basofili 0.8 % - VALORI ASSOLUTI neutofili 2.0 10^3/uL - linfociti 1.2 10^3/uL - monociti 0.4 10^3/uL - eosinofili 1.2 10^3/uL - basofili 0 10^3/uL - NRBC 0 /100 wbc - NRBC2 0.01 10^3/uL
Rendendomi conto comunque dell'età avanzata, che tipo di terapia potrebbe essere fatta per migliorare la situazione?
Dalla tac cerebrale senza mdc hanno refertato: allo stato non visibilità di alterazioni densiometriche del parenchima cerebrale in atto. Esiti lacunari ischemici in sede nucleo-capsulare bilaterale. In asse le strutture della linea mediana. Sistema ventricolare in sede e di volume normale. Diffusa ipodensita' della sostanza bianca periventricolare e dei centri semiovali, come da vasculopatia cerebrale cronica. Aumentati di ampiezza gli spazi liquorali pericerebrali da note di atrofia. Se di necessità clinica utile controllo TC ad opportuna distanza di tempo, fatta il 01.08.2017. Analisi cliniche fatte il 07.08.2017! Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Michele Di  Dio
24% attività
4% attualità
8% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Sicuramente trarrebbe giovamento dal miglioramento dell'emoglobina che é veramente troppo bassa