Utente 460XXX
Buongiorno sono una donna di 31 anni. In seguito al riscontro di microlitiasi renale sx di 2.9 mm espulso senza coliche ma con macroematuria purtroppo non esaminato mi hanno.diagnosticato un altro micro calcolo sempre di 2.9 mm nel calice renale dx tutt'ora fermo. In seguito a queste scoperte casuali ho riscontrato nelle analisi urine fatte negli ultimi 11 ANNI fatte per lo più in gravidanza ma non solo, il peso specifico sempre basso per lo più 1010 con ph 7 fatta eccezione di tre esami con densità 1015. Le ultime analisi mostrano peso specifico 1012 e ph 6 senza ulteriori riscontri. Gli esami di funzionalità renale sono nella norma rispettivamente CREATININA 0.5 e AZOTEMIA 7. A posto anche gli elettroliti SODIEMIA 141 POTASSIEMIA 4.1 CALCIEMIA 8.1.Premetto che bevo circa 1.5 litri di bevande giornaliere e ho la tendenza a urinare spesso con urine spesso chiare. Ho misurato il volume urinario giornaliero che va da un minimo di 1.6L fino ad arrivare a 2.5 litri se aumento l'introito di liquidi a 2 litri oppure se assumo caffè tè o alcuni alimenti. Vorrei sapere in attesa della visita urologica quale potrebbe essere la causa della densità compresa tra 1010 e 1015 in tanti esami fatti in questi 11 anni visto che il medico di base non le ritiene allarmanti. Aggiungo che sono una persona un po ansiosa e noto che con l'ansia aumenta lo stimolo urinario.Spero di essere stata chiara. Attendo un vostro riscontro.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La densità delle urine dipende sostanzialmente dal bilancio fra i liquidi introdotti e quelli persi, principalmente per sudorazione. In condizioni di funzionalità renale normale, avere urine poco dense, quindi quasi incolori è segno di ottima idratazione, più che auspicabile in un soggetto in qualche modo predisposto alla formazione di calcoli renali. Pertanto diremmo che lei debba essere molto soddisfatta e non preoccupata da questi risultati!
[#2] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Mi scusi dottor i valori di CALCIEMIA sono 9.1 per errore è stato pubblicato un valore inferiore. Volevo aggiungere che il mio bilancio di introiti e perdita di liquidi dipende sicuramente dalla mia notevole escrezione urinaria in media di 1.7L giornalieri perché purtroppo ho la tendenza a non sudare proprio quasi mai. Quindi dovrei rassicurami sulla funzionalità renale su valori creatinina 0.5 e Azotemia 8? Potremo escludere anche un diabete insipido? Perché in 11 anni a questa parte con densità sempre costante per lo più 1010 ma a volte ripeto anche 1015 e le ultime 1012 dovrei stare tranquilla? In questo lasso di tempo una qualsiasi di queste patologie credo avrebbe dato i suoi sintomi.Le mie urine sono di un giallo chiarissimo anche al risveglio.. quindi chi ha la predisposizione a litiasi renale ha la tendenza a densità bassa? Non ho ben capito. Scusi ancora e grazie per l'esaustiva risposta.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Per sospettare il il diabete insipido dovrebbe urinare almeno il doppio, a pari introito di liquidi. La creatininemia 0,5 mg% è normalissima e la calcemia non ha alcun significato. Avere delle urine dluite è il primo e più importante provvedimento per contrastare la formazione di calcoli. Pertanto, come già le dicemmo, ha buone ragioni per essere soddisfatta e non preoccupata.
[#4] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Nelle penultime analisi urine di mia figlia di 10 anni sono stati riscontrati numerosi cristalli di calcio diidrato con peso specifico di 1031 e ph 5.5 per sicurezza ho fatto ripetere le analisi a 3 mesi di distanza e le analisi risultano nella norma senza riscontri anomali solo ph 5 ma questa volta la densità urine è scesa a 1020. Consigliate per un riscontro di numerosii ossalati calcio diidrato una valutazione ecografica per la bambina o potrebbe essere dovuto all'alimentazione? Il pediatra non ritiene opportuno fare altri esami ma io sono un Po preoccupata essendo io la madre predisposta a calcolosi renale. Per ora stiamo aumentando l'introito giornaliero di acqua a basso residuo e evitando ricchi di ossalati... grazie per le eccellenti risposte buona sera.
[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Un riscontro occasionale di cristalli di ossalato di calcio nelle urine è quasi sicuramente legato all'alimentazione delle ore precedenti (cioccolato? frutta secca?) cosa che in un bambino appare abbastanza verosimile. Ad esempio una densità urinaria di 1035 è quanto un urologo non vorrebbe mai vedere!
Le consigliamo la lettura di questi nostri articoli dedicati alla calcolosi renale:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1212-calcolosi-renale-dilemma-acqua-quanta-bisogna-bere.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1402-calcolosi-renale-ed-dilemma-dieta-falsi-miti.html
[#6] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dott in effetti la bambina era appena uscita da una brutta tonsillite magari dovrebbe bere di più cosa che già stiamo facendo. Infatti nelle ultime analisi la densità era 1020 potrebbe andar bene per un bambino? Grazie
[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diciamo di sì, ma non più alta.
[#8] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Va bene. Spero che 1.5 l al di per un bambino possano bastare. Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Dipende da quanto suda, comunque in linea di massima ci pare una quantità adeguata.
[#10] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Cercheremo di aumentare l'introito. Vorrei chiedere un ulteriore informazione. Come mai se in questi 11 anni il mio peso specifico è sempre stato basso per lo più 1010 ma anche 1012 e poche volte 1015 nonostante questo mi è stato riscontrato già il 2 micro calcolo bilaterale... prima a sx espulso spontaneamente senza colica solo macroematuria e a 2 mesi di distanza il 2calcolo sempre 2.9 mm nel calice renale medio destro questa volta... che però non si smuove. Quale potrebbe essere la causa visto che le mie urine sono poco diluite? Basterebbe un esame urine delle 24 h per capire qualcosa in più visto che il primo calcolo non hanno nemmeno voluto esaminarlo? Specifico che in passato consumavo tè freddo e bibite come Coca-Cola. Potrebbe essere questo? O magari in persone predisposte contano anche le gravidanze? ( 3 gravidanze in 6 anni nel mio caso? Spero di poter trovare una risposta.. grazie
[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La predisposizione soggettiva conta moltissimo. Ipoteticamente, se le sue urine in questi anni fossero state più dense, probabilmente avrebbe sviluppato una calcolosi molto più significativa. La valutazione metabolica è possibile, ma molto raramente riesce ad individuare qualche probelma emendabile con cure particolari. D'ogni modo non vi sono indicazioni precise ad eseguirla in assenza di episodi litiasici significativi.
[#12] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno dott. abbiamo valutato tutti gli esami urine fatti anche in gravidanza di primo mattino e in un caso sono scesi anche a 1005.. i restanti sempre 1010 qualche eccezione di 1015 e l'ultimo fatto 1012.. il medico di base esclude una possibile patologia renale o insufficienza renale cronica visto che questo valori sono sempre stati presenti nelle mie urine sin dal 2006 a oggi! E con creatinina azotemia normali, albumina e elettroliti nella norma il mio medico esclude una visita nefrologica.. io bevo normalmente circa 1.5 litri non mi spiego questa bassa densità costante anche se nei referti non é stata mai segnalata. Eco renali sempre a posto per forma dimensioni e allineamento. Ho il terrore di qualche patologia renale non diagnosticato in tutti questi anni! Inoltre in gravidanza era presente spesso emoglobina e numerosissimi cristalli amorfi e a volte ossalati nonostante le mie urine fossero diluite.. spero tanto sia magari solo per il fatto che urino spesso quindi le urine mi risultano sempre poco concentrate..attendo una vostra opinione
[#13] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Senz'altro lei sta amplificando a dirmisura le sue preoccupazioni in modo del tutto ingiustificato. Agli accertamente già eseguiti, tutti concordemente confortanti, a giudizio del suo medico si potrebbe aggiungere il dosaggio dell'ormone antidiuretico (ADH), ma con parecchio eccesso di scrupolo.
[#14] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dott. Le nuove analisi secondo il mio medico dovrei farle tra non meno di 3/4 mesi. Secondo lei per effettuare questo dosaggio potrei attendere tanto o effettuarlo subito? Quindi lei esclude delle patologie renali? Grazie
[#15] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il dosaggio dell'ormone antidiuretico servirebbe unicamente per escludere un lievissimo diabete mellito, posto che si tratta di una mera curiosità per placare definitivamente le sue insane preoccupazioni.
[#16] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Scusi dott. Ma i miei dubbi sono rivolti esclusivamente a un ipotetica insufficienza renale cronica. Per quanto riguarda il diabete mellito vorrei capire se in questi 11 anni a parte la densità urine sempre bassa non avrei avuto ulteriori sintomi? Glicemia sempre normale... a digiuno addirittura qualche volta 67 e glicemia dopo i pasti 114... in gravidanza test di O'Sullivan nella norma. Più che diabete mellito di cui non ho caso stretti in famiglia potremo escludere un diabete insipido? Per il dosaggio adh lo farò senz'altro ma vorrei capire se potremo escludere il mellito dai valori di glicemia riportati....
[#17] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ci perdoni una svista, nella risposta precedente leggasi "diabete insipido" e non "diabete mellito".

Già le dicemmo che l'insufficienza renale di qualsiasi grado è da escludere con certezza. Il diabete insipido è tipicamente asintomatico (noti che non ha nulla a che vedere con il ben più comune diabete mellito). D'ogni modo si sta parlando di una oipotetica manifestazione molto lieve, le fome più evidenti di diabete insipido comportano volumi di urina francamente esagerati.
[#18] dopo  
Utente 460XXX

Iscritto dal 2017
Indagheremo sul diabete insipido dott. vorrei capire se questo tipo di diabete se in forma lieve potrebbe passare per tutti questi anni inosservato nonostante tre gravidanze alle spalle. Inoltre io non ho mai sete. Mi sforzo di assumere 1.5 l d'acqua giusto per la prevenzione sugli episodi di litiasi.Potrei stare se fuori casa delle ore senza bere. Per quanto riguarda la densità urinaria è arrivata in qualche caso sino a 1015. Potrei verificare magari bevendo un Po meno e ripetere le analisi Urine? Con densità 1015 assenza di sete e SODIEMIA massimo 142 ma solitamente 139 e inoltre urine inferiori a 2l il mio durante esclude a priori un diabete insipido. Potrei parlarne con l urologo in quanto ho la visita tra una ventina di giorni e includere il dosaggio adh.. attendo
[#19] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
E' proprio l'ultimo sfizio che si può togliere, poi - per carità - non ci pensi più.