Utente 355XXX
Buongiorno,
scrivo per conto di mia mamma di 77 anni.
Spero che questa sia la branca medica di pertinenza per la mia domanda.
Ieri è stata sottoposta ad angioplastica con inserimento di stent arto inferiore.
Premesso che è diabetica ben controllata, presentava creatinina alterata per cui le era stato consigliato di bere molto.
Al ritorno dell'intervento presentava pressione elevata a cui nella notte si è aggiunta una notevole nausea e stato di malessere.
Mi chiedevo se fosse possibile una reazione avversa al mdc iodato utilizzato (sospeso metforal precedentemente), poichè nel 2004 dopo arteriografia aveva presentato nausea e vomito per molte ore dopo e non nell'immediato, anche se non aveva manifestato intorpidimento come in questa occasione.
Siamo in attesa di un consulto cardiologico.
Se necessario provvedo a fornirvi ulteriori informazioni.
Cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
4% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Buon giorno, leggo il post solo ora e spero che sia andato tutto bene, un fastidio legato al mdc non è da escludere completamente e mi chiedo se ne avesse informato i medici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,
Sì grazie tutto a posto.
Mia mamma è stata dimessa sabato.
Probabilmente, proprio per il fatto di aver avvertito della sua probabile "allergia" al mdc è stata sottoposta a terapia preventiva cortisonica.
Tale cura le ha però procurato un notevole innalzamento pressorio e della glicemia con conseguente stato di malessere e letargia.
In seguito a insulina il tutto è rientrato.
Cordialmente.
Grazie mille della risposta.