Utente 901XXX
Vorrei chiedere un consulto per il mio ragazzo.
Ha 28 anni, e già da qualche anno manifesta i segnali di una possibile posriasi, quali: tanti piccoli puntini rossi sulla schiena (che si asciugano solo con il mare ed il sole), diradamento del cuoio capelluto, pelle in generale molto sensibile allo stress e all'alimentazione.
Inotre, ho visto che il padre, di anni 57, ne soffre in maniera seria, manifestando grosse screpolature (che a volte diventano tagli) a livello di mani e piedi. Anche il padre ha pochi capelli e presenta - a mio avviso - la stessa "tipologia" di pelle.
Più volte in passato il mio ragazzo ha fatto delle cure in attenuazione del problema, tuttavia si sono rivelate molto "miopi" e con effetti non di lungo periodo, concentrandosi più sugli effetti che sulle cause.

Ora, prima di fissare un'altra vana visita specialistica fine a sè stessa, che cosa si deve realmente considerare ai fini di un'attenta diagnosi?
Nel mio piccolo, posso arrivare a dire che i seguenti fattori che vado ad elencare sono di estrema rilevanza in merito alla manifestazione della malattia?
1)ereditarietà (anche se di 4 figli il mio ragazzo è l'unico ad avere tali sintomi cutanei);
2)una pericardite a 20 anni dovuta ad'unfezione batterica;
3)l'asportazione delle tonsille,
4)una spiccata sensibilità cutanea in caso di stress o assunzione di cibi troppo pesanti o difficili da digerire.

Grazie molte.





Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

nonostante la sua dettagliata richiesta, questo quesito non può essere orientatio in modo specifiico per l'ampia varietà di diagnosi possibili: necessarie non le terapie ma una diagnosi specifica da ricercare in ambito dermatologico.

cari saluti