Utente 457XXX
Buonasera.
In precedenza avevo chiesto un consulto andato a buon fine.
A mia madre è stato diagnosticato un melanoma, asportato e in seguito scavato .
Ora sta ancora aspettando L ulteriore esame istologico.
I dottori della città in cui vivo , come anche un dottore consultato qui , mi hanno tranquillizzato poiché preso in tempo .
Ma stamattina il chirurgo da cui mia madre è in cura per un tumore al seno avuto in precedenza andato a buon fine , le ha detto di farsi un ulteriore visita in un centro specializzato a Milano poiché sul esame istologico non avevano scritto la profondità del melanoma nonostante ci fosse scritto "in situ".
Come devo muovermi ?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
la profondità di invasione della cute è importante ai fini prognostici.
Se non è stata valutata con nessun metodo, si faccia dare i vetrini e li porti all'Istituto Tumori di Milano per una stadiazione istologica.
A questo punto mi chiedo come sia stato possibile formulare la diagnosi di Melanoma in situ: è un falso ideologico se è vero quello che dice il chirurgo di sua madre.
Se vorrà mi faccia sapere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Esame istologico :
Macroscopia : losanga cutanea di cm 1.5x0.8x0.4 con neoformazione di cm 0.6 di diametro massimo, pigmentata, paracentrale [#1: a metà,in toto].
Microscopia : neoformazione melanocitaria composita asimmetrica. La lesione è costituita da nevo melanocitico dermico e da adiacente proliferazione intrapudermica continua di melanociti con atipia citologica severa ( HMB -45+, Melan A+) a crescita sovrabasale pagetoide , senza evidenza morfologica ed immunoistochimica ( HMB 45-, Melan A-) di infiltrazione dermica .
Diagnosi : melanoma in situ intraepidermico a diffusione superficiale associato a nevo melanocitico dermico . Margini indenni.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signora
" senza evidenza morfologica ed immunoistochimica ( HMB 45-, Melan A-) di infiltrazione dermica" .
Questo è un I livello di Clarck. Non è stato riportato il livello di infiltrazione secondo Breslow perciò non è possibile definire lo stadio, che comunque dovrebbe essere un T1A quindi con prognosi ottima.
Se vuole queste informazioni, sia a Napoli che a Milano ci sono ottimi centri per lo studio del Melanoma: la risposta gliel'ho già data: deve farsi dare i vetrini o il materiale istologico in blocco e verificare che i dati combacino con quelli della istopatologia effettuata.
In ogni caso credo che, sulla base dell'esame istologico che ha riportato, sua madre sia guarita con la escissione seguita dalla seconda revisione chirurgica.
Tuttavia meglio affrontare il fastidio del viaggio che vivere nell'incertezza perenne.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottore veramente gentile.
Le farò sapere.