Utente 361XXX
Buongiorno, vi scrivo per esporvi questo dubbio in merito ad un fatto acaduto ieri. Mentre ero in un bar, un tossicodipendente ( l'ho saputo dopo in quanto mi ha mostrato i segni sulle braccia della siringa ) mi ha abbracciato e dato un bacio sul lato destro del collo per salutarmi. Io una volta a casa ho provveduto a lavarmi le mani e lavare il lato destro del collo. Purtroppo però ho un dubbio dato che dopo 24 ore pulendo con della carta il lato sinistro del collo, sulla carta c'era una piccola macchia rossa, forse di sangue ( dimensioni della cappocchia di uno spillo, anche meno ) e questo mi ha spaventato molto, ero leggermente brillo e non vorrei che mi abbia baciato sul lato sinistro del collo invece che sul destro. È possibile che sia stato infettato dal virus HIV e/o Epatite mediante questo avvenimento ? È necessario fare il test tra 1-3 mesi ?

Sul collo non ho ferite e nemmeno brufoli, o almeno allo specchio non vedo nulla del genere. Attendo con ansia la vostra gentile risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la dinamica descritta non la espone a nessun rischio.
Si tranquillizzi e dimentichi l'accaduto.
Buona Serata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio infinitamente per la celere risposta dottore. Le chiedo solo se mi può dare una delucidazione sui seguenti particolari:

- La pelle della mia mano era leggermente screpolata sul palmo in quanto soffro di dermatite atopica ( non erano ferite sanguinanti ), avendo stretto la mano al tossicodipendente rischio qualcosa ? Premetto che controllando dopo non vi erano traccie ematiche visibili sul palmo.

- Se il soggeto avesse lasciato traccie ematiche sulla mia pelle intatta di cui non mi sono accorto, correrei dei rischi?

Le chiedo scusa Dottore per le domande banali, ma in questo periodo io e la mia partner stiamo provando ad avere un bambino e quindi spesso facciamo sesso senza condom: non vorrei mai correre il rischio di infettarla. La ringrazio ancora per la sua pazienza Dottore.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le ho già risposto che la dimanica che ha descritto non la espone ad alcuna malattia.
E' stato oggetto di manifestazione di affetto da parte di una persona: vada fiero di questo e lasci stare le angosce ipocondriache.
Serena domenica.
Dott. Caldarola.