Utente 289XXX
Gentili dottori,
Mi rivolgo in prima istanza a voi perché sono molto preoccupata. Pur non avendo un visibile gonfiore alle gambe oggi mi sono resa conto dopo essermi seduta per terra (ed aver quindi premuto la gamba sul pavimento) che compariva una piccola fossetta sulla parte anteriore della destra che ho scoperto trattarsi di segno della fovea. Sono una ragazza di 26 anni; sono alta 1.64 e peso 47/48 chili. Svolgo regolare attività fisica aerobica, tre volte alla settimana; ho pressione normale, tendenzialmente bassa e trovo strano pensare che possa soffrire di ritenzione idrica poiché bevo molto, non presunto cellulite, bevo quasi due litri d'acqua al giorno, ed altrettanto spesso urino! Consumo inoltre anche molto the verde, frutta e verdura! Ad occhio la gamba interessata non sembra affatto gonfia; tanto è vero che, sinceramente, se non avessi notato questa piccola fossetta non avrei neanche sospettato un edema! Aggiungo però che assumo la pillola anti-concezionale da quasi due anni, yasminelle (anche se, l'ultima volta che li ho eseguiti, i test di coagulazione erano normali) ed ho i piedi un po' cavi, motivo per cui dopo una giornata in piedi (lavoro in una botique), ho a volte piedi e caviglie leggermente gonfi. Si tratta comunque di una cosa impercettibile, tanto è vero che mia madre e il mio fidanzato, quando faccio loro notare questo lieve gonfiore affermano di non vedere assolutamente nulla, ma io me ne accorgo. Fermo restando che so di dover rivolgermi al curante al più presto( e magari, di dover eseguire un nuovo emocromo); sono molto preoccupata; potrei soffrire di insufficienza venosa?? La prospettiva mi affligge molto, anche perché ho sempre fatto il possibile per condurre una vita sana e attenta! Corro gravi rischi ad assumere la pillola anticoncezionale ? Premetto che la assumo, al di là
dell'ovvia funzione contraccettiva, soprattutto per curare l'ipermenorrea che mi perseguita da sempre e che mi aveva causato anche carenza di ferro; sarebbe un grosso disagio per me rinunciarvi! Mi scuso per il prolisso messaggio ma sono molto preoccupata; vi ringrazio in anticipo per la vostra cordiale attenzione!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
premesso chele cause di un edema delle estremità possono essere molteplici, potrebbe essere prematuro fasciarsi la testa soprattutto in presenza di una manifestazione che sembrerebbe di minima entità e tutto sommato forse compatibile con condizioni parafisioligiche.
L'eliminazione del Suo dubbio non può che passare per un controllo specialistico con ecocolordoppler ed eventualmente esami di laboratorio di controllo.