Utente 627XXX
Buongiorno
Vorrei cortesemente un parere riguardante la salute di mio padre.
74 anni è stato un forte bevitore e ancora a volte esagera, 30 anni fa operato di tumore stomaco fatto cicli di chemioterapia e lo ha superato.

Nel mese di aprile lo abbiamo ricoverato accusava disordini mentali, hanno riscontrato sodio a 120 e dopo 11 giorni di ospedale dove hanno integrato il sodio e fatto RM addominale con contrasto (esito negativo per neoplasie che sospettavano) è stato dimesso
Ora abbiamo controllato il sodio mensilmente ma da 140 è tornato a 134, non presenta sintomi però questo abbassamento ci preoccupa

Circa 2 anni fa hanno riscontrato un nodulo al surrene ma endocrinologo non imputa sodio basso al surrene avendo il cortisolo in linea

Può dipendere dal fatto che assume a volte troppo alcool ?

Grazie infinite attendo con ansia un Vostro parere
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
mi perdoni ma credo che suo padre sia uno che pensa che è meglio vivere bene alla giornata che 150 anni tra attenzioni e cure.
Non è che io la pensi in questo modo ma non pensi di cambiarlo adesso.
Se suo padre è iposodiemico e normocortisolemico quel nodulo andrebbe indagato con una PET TC onde escludere che sia eteroplasico.
Inoltre sarebbe indicata anche la valutazione dell'aldosterone plasmastico e dell'aldosteronuria /24h.
Una ipoaldosteronemia potrebbe essere alla base degli squilibri elettrolitici presentati da suo padre.
In particolare utile anche la valutazione della Potassuria e della Sodiuria /24 h.
Per avere un quadro più chiaro della situazione.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 627XXX

Iscritto dal 2005
Grazie infinite della sua celere risposta
Faremo subito gli esami da lei suggeriti
Buona serata