Utente 435XXX
Buongiorno gentile dott. Le volvevo chiedere un parere sulla mia storia clinica. Circa due anni fa, a 15 anni ,ho avuto una miocardite da coxsackie virus ceppo B, la quale mi ha lasciato un edema miocardico e numerose extrasistoli. Durante la degenza ho effettuato una risonanza magnetica che ha messo in luce questo, in seguito ho effettuato un holter che ha segnalato in questa fase circa 24.000 extrasistoli con episodi di bi-trigeminismo. In seguito gli hotel iniziarono a scendere fino ad arrivare a 138 circa, senza l'aiuto di alcun farmaco. Nell'ultimo anno le extrasistoli hanno continuato ad aumentare ogni tre mesi fino ad arrivare a 10.000, sempre con episodi di bi-trigeminismo. Inoltre ho effettuato numerosi esami sotto sforzo che hanno evidenziato l'alta incidenza proprio quando il ritmo cardiaco sale.L'edema non si è ancora riassorbito. Perciò i dottori hanno preferito somministrami bisoprorolo 1,25. L'ultimo holter, sotto betabloccanti ha evidenziato un incidenza di 3000 extrasistole. Io vorrei sottopormi all'ablazione che verrà eseguita probabilmente inducendo piu extrasistole con dei farmaci appositi. Volevo discutere questa scelta con altri cardiologi perche avendo attualmente 18 anni non voglio che la mia vita sia condizionata da dei farmaci che non hanno neppure azzerato gli episodi di aritmia. Inoltre con il fatto che la maggior incidenza si presenti durante lo sforzo fisico sono molto limitata nel praticare sport. Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quanto riporta non è molto chiaro. Cosa intende per edema miocardico ? Non è una definizione corretta. Cosa le hanno scritto esattamente come diagnosi di dimissione quando ha avuto l'infezione virale ? Per le extrasistoli l'ablazione non garantisce il risultato pieno e comunque occorre che ci siano adeguate indicazioni ad eseguirla e con 3.000 extrasistoli nelle 24 h l'indicazione non c'è.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Il risultato della risonanza con constrasto riporta scritto edema miocardico con entrelacment tardivo. Una piu recente risonanza ha evidenziato il riassorbimento. Nel foglio di dimissione vi è scritto dell'infezione virale e dell'alta incidenza delle extrasistole, in seguito una volta dimessa ho iniziato a fare delle risonanze, la prima ha evidenziato questo. Grazie .
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' probabile che le extrasistoli documentate in fase iniziale fossero secondarie ad una miocardite virale.....la sua netta riduzione in termini numerici (soprattutto se associata a un miglioramento delle condizioni cardiache, come mi sembra di poter intendere dai risultati della RMN) è tranquillizzante e conferma l'ipotesi che le dicevo di assenza di indicazione all'ablazione. Il betabloccante che assume ha dato buoni risultati e potrebbe essere un'idea quella di sospenderlo progressivamente per valutare il burden delle extrasistoli in assenza di influenza farmacologica.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottore.